menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

CRC, ancora una settimana per costituirsi nel maxi-processo contro gli ex vertici

Sul versante delle azioni civili Federconsumatori si è presa l'impegno di avviare alcune "cause pilota". Per quanto riguarda l'azione penale l'associazione ritiene che sia più prudente valutare caso per caso

A seguito dello sciopero degli avvocati del 25 Maggio scorso è stata posticipata al 6 giugno la data per l’udienza preliminare del processo penale a carico degli ex vertici di Cassa di Risparmio di Cesena. Il 5 giugno alle ore 10,30 sarà invece il termine ultimo per la costituzione di parte civile nel processo. Data questa scadenza, Federconsumatori  come altre associazioni di consumatori del territorio sta raccogliendo i risparmiatori che si sentono raggirati e che per questo intendono procedere per le vie legali.

Scrive in una nota Federconsumatori: “Ma cosa devono fare i risparmiatori che ad oggi non hanno ancora intrapreso alcuna iniziativa a tutela dei propri risparmi? Il fronte d’azione è duplice: civile e penale. Per quel che riguarda l’ambito civile, il primo passo obbligato è inviare tramite raccomandata una comunicazione alla banca richiedendo copia integrale della documentazione inerente l’acquisto delle azioni. Teniamo a precisare che tale richiesta può essere inoltrata direttamente dalla Associazione. Questa operazione è necessaria a valutare la posizione di ogni singolo investitore- risparmiatore e permette ai legali dell’Associazione di consigliare il percorso più adatto al singolo azionista. Il passo successivo, una volta ricevuta la documentazione, è il tentativo di conciliazione davanti all’organismo di mediazione presso il Tribunale di Forlì. E’ bene ricordare che il tentativo di conciliazione è previsto e obbligatorio per legge e solo successivamente a questo è possibile intraprendere la strada della causa civile”.

Ed ancora: “Sul versante delle azioni civili Federconsumatori si è presa l’impegno di avviare alcune “cause pilota” con l’obiettivo di fare giurisprudenza. Per quanto riguarda l’azione penale l’associazione rimane dell’opinione che sia più prudente valutare caso per caso, considerando la documentazione e decidendo quale percorso sia meglio seguire. Vista la data prossima dell’udienza preliminare, invitiamo tutti i risparmiatori a contattare gli sportelli dell’Associazione per valutare tutte le possibilità. Per maggiori informazioni i risparmiatori possono recarsi presso i nostri uffici in Via T.M.Plauto nr.90 oppure contattarci allo 0547/642134 e al 345/8826333”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento