menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, triplicano i casi e un altro morto. All'ospedale 4 gli operatori sanitari positivi

Sulla situazione dell'ospedale Angioloni di San Piero in Bagno arriva un aggiornamento del sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini

74 nuovi casi sul territorio cesenate. Si registra un non indifferente balzo in avanti dei positivi se si considera che giovedì erano 25. Triplicati i contagi nelle ultime 24 ore, a livello provinciale i casi sono 127. Il territorio cesenate piange un'altra vittima: un anziano di 81 anni di Cesena. Nel dettaglio dei nuovi positivi se ne contano, 9 a Bagno di Romagna, 25 a Cesena, 17 a Cesenatico, 7 a Gambettola, 3 a Gatteo, 1 a Mercato, 2 a Roncofreddo, 5 a san Mauro, 4 a Savignano, 1 a Verghereto.

Sulla situazione dell'ospedale Angioloni di San Piero in Bagno arriva un aggiornamento del sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini. La situazione emersa all’Ospedale Angioloni risulta oggi più chiara e contenuta rispetto agli scenari che solo ieri potevano prospettarsi.

"A seguito dei tamponi eseguiti a pazienti e personale sanitario, emerge infatti un quadro che, seppur sempre preoccupante, pare più definito e meno rischioso. Vengono confermati i 16 casi di positività tra i pazienti - spiega il sindaco - di questi 5 sono stati trasferiti a Cesena, mentre 11 rimangono in degenza all’Ospedale Angioloni, ove è stato allestito un reparto Covid separato dagli altri locali. 4 sono i positivi riscontrati invece tra il personale sanitario. Al momento nessuno dei casi positivi ha necessità di terapie intensive e molti sono asintomatici. Per la gestione differenziata dei reparti e per mantenere idonei livelli di assistenza, l’AUSL ha potenziato il personale sanitario inviando una squadra di Cesena. In riferimento a questa situazione, mi preme evidenziare che il focolaio Covid ha riguardato solo i reparti di assistenza situati all’ultimo piano, ai quali è stato circoscritto. Tutti i restanti servizi ospedalieri e di assistenza erogati presso il nostro Ospedale Angioloni rimangono quindi attivi e presenti". 

In regione

In Emilia-Romagna si sono registrati 2.143 casi in più rispetto a giovedì, su un totale di 17.667 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (a questi si aggiungono anche 1.509 test sierologici e 2.061 tamponi rapidi effettuati da giovedì). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 12,1%. Prosegue la discesa dell’Rt regionale, l’indice di trasmissibilità del virus, sceso sotto l’1: è infatti arrivato a 0,99 dall’1,11 della settimana scorsa. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 1.017 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 422 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 629 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di venerdì è 46,5 anni. Sui 1.017 asintomatici, 565 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 85 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 16 con gli screening sierologici, 18 tramite i test pre-ricovero. Per 333 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 489 nuovi casi, Bologna (400), Reggio Emilia (292), Rimini (216), Ravenna (198), Parma (142), il circondario di Imola (123), Piacenza (90) e Ferrara (67). Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 2.258 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 53.931. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a venerdì sono 70.056 (-178 rispetto a giovedì). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 67.091 (-230), il 95,8% del totale dei casi attivi.

Decessi

Purtroppo, si registrano 63 nuovi decessi: 14 in provincia di Bologna (11 uomini di cui due di 86 anni e i rimanenti di 63, 71, 76, 81, 87, 88, 89, 94 e 98 anni e 3 donne di 89, 91 e 98 anni), 13 a Modena (9 donne di cui due di 82 anni e le rimanenti di 79, 84, 85, 89, 90, 95 e 96 anni e 4 uomini di 66, 70, 80 e 90 anni), 12 a Ravenna (10 donne di cui due di 90 anni e le rimanenti di 81, 84, 85, 86, 87, 88, 91 e 94 anni e 2 uomini di 88 e 92 anni), 9 a Piacenza (5 uomini di 56, 59, 75, 80 e 90 anni e 4 donne di 63, 78, 80 e 93 anni), 8 a Ferrara (6 uomini di 80, 82, 85, 86, 87 e 88 anni e 2 donne di 92 e 95 anni), 4 a Reggio Emilia (2 donne di 71 e 78 anni e 2 uomini di 88 e 90 anni) e 2 a Rimini (1 donna di 82 anni e 1 uomo di 88 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 6.022.

Ricoveri

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 248 (+3 rispetto a giovedì), 2.717 quelli negli altri reparti Covid (+49). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 14 a Piacenza (+1 rispetto a giovedì), 17 a Parma (+1), 34 a Reggio Emilia (-2), 56 a Modena (+1), 61 a Bologna (invariato), 5 a Imola (invariato), 17 a Ferrara (-1), 14 a Ravenna (+2), 6 a Forlì (invariato), 2 a Cesena (invariato) e 24 a Rimini (+1).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento