rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca

Coronavirus, nuovo record di contagi. E perde la vita anche un 38enne: non era vaccinato

In questa nuova fase dell’epidemia, caratterizzata dalla variante Omicron e dall’alta percentuale di vaccinati, continua la forte crescita dei nuovi contagi cui corrisponde però un aumento dei ricoveri non altrettanto esponenziale

Cresce sempre di più la curva dei nuovi positivi al covid-19 in Emilia Romagna, così come nella provincia di Forlì-Cesena. Il primo dell'anno inizia in regione con 12.255 contagiati in più rispetto al rilevamento del 31 dicembre, mentre in provincia sono 1.629 coloro che hanno ricevuto l'esito positivo del tampone. Nel Cesenate sono 965 ad aver contratto il covid-19, 570 sintomatici. Questa la distribuzione dei casi: 22 di Bagno di Romagna, 14 Borghi, 381 Cesena, 125 Cesenatico, 55 Gambettola, 41 Gatteo, 42 Longiano, 17 Mercato Saraceno, 8 Montiano, 20 Roncofreddo, 65 San Mauro Pascoli, 8 Sarsina, 88 Savignano, 8 Sogliano e 13 Verghereto. Ì fuori ambito sono 86. Due le vittime: una donna di 89 anni di Forlimpopoli ed un 38enne di Forlì, quest'ultimo "non vaccinato" come comunicato nel bollettino della regione. I guariti sono 179.

In Emilia Romagna

In questa nuova fase dell’epidemia, caratterizzata dalla variante Omicron e dall’alta percentuale di vaccinati, continua la forte crescita dei nuovi contagi cui corrisponde però un aumento dei ricoveri non altrettanto esponenziale. Rispetto ai 10.167 nuovi casi registrati venerd', la crescita dei contagi sabato registra un +20,5% (+43% venerdì), mentre quella dei ricoverati nei reparti Covid un +1% e nelle terapie intensive un +6,9%, sempre rispetto a venerdì.

Sono 124 i pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna (+8 rispetto a venerdì); l’età media è di 62,8 anni. Sul totale, 89 (quindi il 72%) non sono vaccinati (età media 60,9 anni), mentre 35 sono vaccinati con ciclo completo (età media 67,4 anni). Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.359 (+13 rispetto a venerdì), età media 69,2 anni. Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 1 a Piacenza (-1 rispetto a venerdì), 10 a Parma (invariato); 12 a Reggio Emilia (invariato); 14 a Modena (+2); 29 a Bologna (+3); 8 a Imola (invariato); 18 a Ferrara (+1); 12 a Ravenna (invariato); 1 a Forlì (invariato); 4 a Cesena (+1); 15 a Rimini (+2).

I contagi

In Emilia-Romagna si sono registrati 12.255 in più rispetto a venerdì, su un totale di 51.575 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (25.872 tamponi molecolari e 25.703 test antigenici rapidi). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 23,7%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che nei giorni festivi è inferiore rispetto agli altri giorni e soprattutto i tamponi molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 3.021 nuovi casi, seguita da Rimini (1.703). Poi Ravenna (1.183), Reggio Emilia (1.165), Parma (1.101) e Modena (1.087). Quindi Cesena (965), Ferrara (773), Forlì (662) e il Circondario Imolese (344). Infine, Piacenza con 251 nuovi casi. Dei nuovi contagiati, 6.258 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 169 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 508 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di sabato è 37,1 anni. Sui 6.258 asintomatici, 239 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 71 con lo screening sierologico, 138 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 9 tramite i test pre-ricovero. Per 5.801 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 831 in più rispetto a venerdì e raggiungono quota 446.078. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sabato sono 88.866 (+11.409). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 87.383 (+11.388), il 98,3% del totale dei casi attivi.

Ai due decessi in provincia si sommano altri tredici lutti in regione: due in provincia di Reggio Emilia (2 donne, rispettivamente di 78 e 90 anni), uno in provincia di Modena (1 donna di 81 anni), due in provincia di Bologna (2 uomini rispettivamente di 64 e 89 anni), tre in provincia di Ravenna (1 donna di 77 anni e 2 uomini di 80 e 81 anni) e quattro in provincia di Rimini (tutte donne rispettivamente di 70, 72, 76 e 88 anni). Si è registrato, inoltre, il decesso di un uomo di 70 anni residente fuori regione ma ricoverato a Ferrara. Nessun decesso nelle province di Piacenza e Parma. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 14.231.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nuovo record di contagi. E perde la vita anche un 38enne: non era vaccinato

CesenaToday è in caricamento