Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Cosap, il Comune cancella la tassa per pubblici esercizi e commercianti fino a marzo

Esenzione del pagamento della Cosap fino al 31 marzo 2021 per i pubblici esercizi e per il commercio su area pubblica

La Giunta Comunale di Cesenatico ha approvato una delibera che recepisce la misura prevista del Decreto Legge 137/2020 che sancisce l’esenzione del pagamento della Cosap fino al 31 marzo 2021 per i pubblici esercizi e per il commercio su area pubblica. Una misura che punta a sostenere ulteriormente il commercio che dal marzo del 2020 sta attraversando una dura crisi a causa dell’emergenza sanitaria. All’interno di questa esenzione non rientrano le occupazioni per i cantieri e quelle relative ai passi carrai.

La Giunta Comunale ha inoltre deliberato di prorogare tutte le scadenze in essere relative alla Cosap e alla imposta di pubblicità e sulle pubbliche affissioni al 31 maggio 2021: questo per dare ulteriore fiato al territorio e nel contempo lavorare alla predisposizione di un nuovo regolamento previsto per l’introduzione del canone unico che fisserà le normative in merito alla tassa per l’occupazione di suolo pubblico e per le affissioni. 
Nei mesi scorsi l’Amministrazione Comunale ha lavorato sulla Cosap per dare slancio al commercio della città. Nel periodo dal 1 marzo 2020 al 31 dicembre 2020 infatti nessuna attività commerciale di Cesenatico ha dovuto versare la tassa, un risultato straordinario. Il Decreto Legge n.34/100 aveva esentato concessioni temporanee e quelle per la somministrazione di cibi e bevande, l’Amministrazione aveva rimandato al 30 settembre 2020 le scadenze per le attività rimaste fuori dal decreto, lavorando senza sosta per poter arrivare a estendere a tutti l’esenzione. La manovra della Giunta ha integrato così le misure statali e ha coperto non solo il periodo del lockdown ma anche i mesi estivi in cui l’estate di Cesenatico è ripartita con buoni risultati. Un aiuto concreto per tutto il territorio, un provvedimento al servizio dei cittadini e della collettività.

"Il commercio della città un aspetto a cui l’Amministrazione guarda sempre con attenzione e con sensibilità. Dal marzo scorso abbiamo cercato di trovare soluzioni innovative, come Cesenatico XL, e di alleggerire il più possibile il carico della Cosap sulle spalle delle attività. Il nostro lavoro va avanti ancora insieme e fino al 31 marzo 2021 pubblici esercizi e commercianti sono esentati dal pagamento», il commento del Sindaco Gozzoli.

"I nostri uffici comunali stanno lavorando per mettere a punto un nuovo regolamento che predisporrà il nuovo canone unico unendo Cosap e tassa di pubblicità come previsto per legge. Per questo le scadenze in essere sono sospese fino al 31 maggio 2021", le parole dell’Assessore Jacopo Agostini. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosap, il Comune cancella la tassa per pubblici esercizi e commercianti fino a marzo

CesenaToday è in caricamento