menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cosa fa il Comune per tenere le strade pulite: ecco l'attività svolta

Quali servizi sono ricompresi nel servizio di spazzamento e lavaggio delle aree pubbliche ed a uso pubblico? E con quale frequenza vengono effettuati?

Quali servizi sono ricompresi nel servizio di spazzamento e lavaggio delle aree pubbliche ed a uso pubblico? E con quale frequenza vengono effettuati? A fornirne un quadro dettagliato è il Settore Ambiente del Comune con una nota trasmessa ai consiglieri che fanno parte della 1^ Commissione, sulla base di una richiesta di approfondimento su questo tema avanzata dall’esperto del Movimento 5 Stelle. Vediamo, dunque, cosa è previsto al riguardo.
 
Lo spazzamento pubblico comprende 
1) pulizia delle strade e piazze con una programmazione annuale di massima. Tale piano non è stato formalmente modificato dal 2011, ma viene adattato, a parità di ore di servizio, alle esigenze che si manifestano puntualmente o durante la stagione. Il Settore Tutela dell'Ambiente e del Territorio dispone di un database cartografico costruito in proprio, desunto da tale piano, e contenente anche eventuali disposizioni operative di servizio di dettaglio che possono discostarsi dal programma di massima in termini di frequenze. Il database cartografico contiene il dettaglio del nome via, tratto, frequenza, tipo di pulizia, frequenza, giro operativo, lunghezza/larghezza, lati stradali da pulire,  ecc) e gira su piattaforma GIS (cioè fornisce dati cartografici e alfanumerici per ogni tratto stradale). Attraverso questo strumento di lavoro si sperimentano continuamente con il Gestore modifiche operative e adattamenti al servizio (mantenendo comunque una invarianza di ore lavorative rispetto al piano 2011), cercando di assicurare la distribuzione più efficiente della pulizia in base alle zone e ai periodi, alla presenza di alberature alla chiusura delle scuole ecc. Questo modus operandi permette di reagire velocemente alle peculiarità stagionali che rendono impossibile un rigido programma di spazzamento;
 
2) svuotamento dei cestini. La collocazione e la frequenza di svuotamento dei cestini attuata dal gestore sono inseriti in un database cartografico realizzato in proprio dal Comune in cui sono visualizzabili anche i cestini di pertinenza del Settore Verde Pubblico (sulle aree verdi).
 
3) attività di pulizia minuta svolta tramite volontari Auser. Grazie ad un accordo con Hera, sono impiegate nel servizio persone disagiate e/o pensionati selezionati da AUSER in attività di pulizia in piccole aree molto frequentate in cui l’ordinaria frequenza di spazzamento non sarebbe sufficiente a garantire dei livelli di pulizia ottimali. L'attivitá é stata negli anni ampliata per raggiungere un maggior numero di aree con questo servizio di dettaglio. Questa attività è particolarmente importante perché presidia in modo costante aree “calde” con costi moto bassi.
 
4) pulizia per feste e sagre programmate, mercati straordinari ed altri eventi programmati: ogni anno vengono comunicati al gestore tutti gli eventi per i quali è necessario un incremento dei servizi di raccolta e pulizia rispetto al programma ordinario (es. San Giovanni, mercati ambulanti extra, altri eventi deliberati dal comune).
 
5) Servizi fuori programma: è prevista anche una piccola quota per gestire servizi non programmabili (es. necessità di lavaggi con acqua, scarichi abusivi lontano dai cassonetti, manifestazioni non previste a inizio anno, scarico eternit da gestire in modo particolare, pulizia saltuaria di zone non coperte dallo spazzamento ordinario, sgomberi, ecc).

 
“Questo tipo di servizio – sottolinea il Sindaco Paolo Lucchi - è uno di quelli a cui i cittadini prestano maggiore attenzione: le segnalazioni al riguardo sono numerose, e molte arrivano direttamente al mio indirizzo di posta elettronica. E va detto che questo ‘canale diretto’ è molto utile, perché le indicazioni sul campo dei cittadini  consentono di intervenire con celerità ed attenzione per risolvere problemi che, in qualche caso, altrimenti sfuggirebbero. Non a caso, per quanto negli ultimi tre anni non si siano registrare variazioni significative del servizio, ci sono stati frequenti aggiustamenti, concordati con gli Uffici proprio per aumentarne l'efficacia, pur mantenendo costante il monte ore lavorativo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento