Il linguaggio dei non udenti: a Cesena il primo corso di lingua dei segni

L’incontro mira a far conoscere l’iniziativa, illustrare le modalità del corso e le sue finalità, nonché le opportunità lavorative che si possono aprire per chi decide di intraprendere il percorso di apprendimento della lingua dei segni

Lunedì, alle ore 18.30, nella sede dell’Ente Nazionale Sordi (viale Bovio, 425) si terrà un incontro di presentazione del corso di lingua italiana dei segni (Lis) di primo livello, in programma a Cesena per l’autunno prossimo. Si tratta di una novità per Cesena, perché è la prima volta che si pensa di organizzare un corso di questo tipo in città; l’incontro mira a far conoscere l’iniziativa, illustrare le modalità del corso e le sue finalità, nonché le opportunità lavorative che si possono aprire per chi decide di intraprendere il percorso di apprendimento della lingua dei segni.

Il corso è rivolto a tutti coloro che sono interessati ad apprendere la Lis per interesse personale o perché, operando nel settore scolastico, pubblico, di servizi al cittadino e altro, si trovano a dover comunicare con persone sorde. Il ciclo completo ha una durata di tre anni e consentirà di apprendere e utilizzare la lingua e il suo canale comunicativo, con annessi aspetti storico-culturali, per poter essere attivi nella comunicazione udenti – sordi, attenendosi alla medesima organizzazione seguita a livello nazionale, e garantendo così una conoscenza equivalente su tutto il territorio.

Al termine di ogni anno è previsto un esame per l’ammissione al successivo livello. L’esame finale del terzo livello darà l’opportunità di scegliere se proseguire gli studi con corsi di  interpretariato (con la possibilità di iscriversi all’Albo nazionale e/o provinciale degli Interpreti Lis). Come sottolineano gli organizzatori, infatti, "la Lis è una vera e propria lingua che permette di conoscere una diversa cultura, e la sua conoscenza trasformarsi anche in opportunità lavorativa". L’iniziativa ha il sostegno dei Servizi Sociali dell’Unione Valle Savio. Per maggiori informazioni ci si può rivolgere alla Segreteria ENS:  mail: forli@ens.it, cell. 338/4169261

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento