Cronaca

Coronavirus, stop alle messe fino al 3 aprile: "Sospeso il precetto festivo"

Le chiese resteranno aperte durante il giorno "per consentire la preghiera personale e l'incontro con i sacerdoti"

Stop alle messe fino al 3 aprile in tutta l'Emilia-Romagna, anche nelle province non 'chiuse' dal decreto del Governo. A disporlo sono stati i vescovi di Bologna, Imola, Faenza, Ravenna, Ferrara, Forli' e Cesena, con un decreto che riprende sia le disposizioni del Consiglio dei ministri sia le comunicazioni della Cei. Fino al prossimo 3 aprile compreso, dunque, "sono sospese le messe feriali e festive alla presenza dei fedeli. Pertanto e' sospeso il precetto festivo". I fedeli sono invitati "alla preghiera personale e in famiglia, utilizzando i sussidi proposti dagli organismi pastorali e seguendo le celebrazioni trasmesse via streaming, alla radio e alla televisione".

Le chiese resteranno aperte durante il giorno "per consentire la preghiera personale e l'incontro con i sacerdoti", ma l'acqua benedetta sara' tolta dalle acquasantiere e resta comunque il divieto di assembramenti anche "nei luoghi di culto e ad uso pastorale". Sempre fino al 3 aprile sono sospese le benedizioni pasquali e le visite alle famiglie, il catechismo e ogni attivita' svolta nelle parrocchie (formativa, sportiva o culturale). I centri d'ascolto e i servizi della Caritas diocesana e parrocchiali invece "svolgeranno la propria attivita' in accordo con i rispettivi responsabili e secondo le indicazioni delle competenti autorita' territoriali". Per i funerali infine e' consentito solo il rito delle esequie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, stop alle messe fino al 3 aprile: "Sospeso il precetto festivo"

CesenaToday è in caricamento