Coronavirus, salgono a 4 i casi a Forlì-Cesena: "Prevedibile un picco epidemico"

Due nel Cesenate e due nel Forlivese, i due nuovi contagi di giornata si sono registrati a San Mauro e a Bertinoro

Si aggiunge un nuovo caso di Covid-19 nel territorio di Forlì-Cesena, facendo quindi aumentare a 4 il numero degli infetti nel territorio provinciale, due nel Forlivese e due nel Cesenate. Si tratta di una donna del comune di Bertinoro, che è stata a contatto con l'altra donna risultata positiva martedì e che il giorno precedente era andata alla Casa della Salute di Forlimpopoli perché accusava delle coliche. Il paziente, non presentando sintomi particolari, è stato messo in quarantena domiciliare obbligatoria. Questo caso accompagna l'altro caso accertato giovedì mattina a San Mauro Pascoli, un uomo anch'egli con lievi sintomi e in isolamento a casa.

Se per il cittadino di San Mauro si conosce già l'origine del contagio, in quanto lui stesso aveva segnalato di aver avuto contatti a rischio presso un'azienda di Rimini, non si conosce ancora il risultato dell'indagine epidemiologica della donna di Santa Maria Nuova, la prima del territorio forlivese.

I controlli vanno avanti serrati. Ogni giorno nel territorio dell'Ausl Romagna vengono eseguiti 60-70 tamponi mentre i casi sospetti viaggiano al ritmo di 2-3 al giorno nella provincia di Forlì-Cesena: è il bilancio che arriva nel briefing con la stampa a margine della riunione dei sindaci in Prefettura, a Forlì. I numeri a Forlì-Cesena sono ancora molto bassi. “Gli ospedali si stanno attrezzando per affrontare un picco epidemico, che ci auguriamo che non ci sia, ma che è prevedibile”, spiega il direttore del presidio sanitario di Forlì Paolo Masperi.

Il piano in tre step prevede aree di pre-triage in pronto soccorso e l'aumento, alla bisogna dei posti letto, in particolare quelli di Terapia Intensiva. In particolare tra il Morgagni di Forlì e il Bufalini di Cesena ci sono 25 posti letto in Terapia intensiva. Il piano rende possibile l'aumento fino a 34 posti letto in totale, di cui 18 da dedicare, se servissero, all'emergenza Coronavirus, suddividendo i pazienti affetti da Covid-19 a Forlì e quelli delle altre patologie a Cesena, dove è presente il Trauma center di riferimento per tutta la Romagna e dove normalmente convergono i casi più gravi per la Rianimazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavori completati, riapre il supermercato: 700 metri quadrati, darà lavoro a 19 persone

  • Sensi e la fidanzata cesenate in tandem sul monopattino, la foto proibita su Instagram

  • Il virus penetra in un'altra scuola superiore, tutta la classe in quarantena

  • Un altro caso di Covid in classe, positiva una bambina della scuola elementare

  • Coronavirus, nuovo caso a Bagno di Romagna: tamponi per i contatti stretti

  • Col monopattino elettrico in autostrada, scusa incredibile del ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento