La rabbia dei cittadini contro il Dpcm arriva davanti al Comune. Il sindaco raccoglie la protesta

Alle 18 oltre un centinaio di cittadini si è ritrovato davanti al Municipio, rivolgendo un appello al sindaco Gozzoli

Gozzoli a 'colloquio' con i manifestanti

Clima teso a Cesenatico dove monta la protesta contro il nuovo Dpcm che penalizza in particolare bar, ristoranti e palestre. Alle 18 oltre un centinaio di cittadini si è ritrovato davanti al Municipio, rivolgendo un appello al sindaco Gozzoli.

La richiesta è di intercedere col presidente della Regione Bonaccini "che deve chiedere - ha spiegato la portavoce dei manifestanti - regole meno severe visto che a Cesenatico non c'è una situazione così critica. Noi abbiamo fatto una estate nel rispetto delle regole, a parte qualche episodio sporadico". 

Poco prima lo stesso Gozzoli in diretta Facebook aveva espresso preoccupazione per i ristoranti della città “molti dei quali, privati del servizio cena, potrebbero anche chiedersi se aprire o meno la loro attività”. I cittadini gli hanno chiesto di farsi portavoce in Regione nel loro malcontento, e c'è stato anche chi si è chiesto: "il nuovo decreto è democratico? Tutto quello che sta succedendo non lede la nostra democrazia?", hanno chiesto a Gozzoli che ha ascoltato e raccolto il malcontento dei cittadini che si sono radunati.

protesta cesenatico 3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento