Cronaca

Crescita contenuta del virus (+12), a Cesena si piange un'altra vittima

Purtroppo si registra il 26esimo decesso a Cesena, nel cesenate in totale diventano 33 le vittime del virus

Sono 1359 i casi positivi in provincia di Forlì-Cesena (+25 rispetto a martedì). 603 contagi sono nel comprensorio cesenate (nel comune di Cesena sono 385). Martedì erano 591, quindi si registra un aumento contenuto di 12 casi in più.  Tra i positivi, ben 893 si trovano in isolamento domiciliare, 178 ricoverati (di cui 20 in terapia intensiva).

Gli ufficialmente guariti nel cesenate sono 104, purtroppo si registra il 26esimo decesso a Cesena, un anziano ospite della casa di riposo "Don Baronio", nel cesenate in totale diventano 33. Se ne contano infatti 2 a San Mauro, 2 a Gambettola, 1 a Mercato Saraceno, 1 a Gatteo e 1 a Savignano. Otto malati sono ricoverati in Terapia intensiva. Giornata nera nel forlivese dove si piangono altri otto morti, aggiornando il numero di decessi a 62.

Per quanto riguarda la mappa del contagio, a Cesena si registrano 385 casi, a Cesenatico 52, 29 a Savignano, 24 a Mercato Saraceno, 23 a Gatteo, 21 a Gambettola, 14 a Bagno di Romagna, 12 a Longiano, 8 a Verghereto, 6 a Sarsina, 4 a Montiano, 3 a Roncofreddo, 3 a Sogliano.

Sui casi di Coronavirus in provincia "la crescita si mantiene abbastanza costanza da diversi giorni - afferma Paolo Masperi, direttore dell'ospedale "Morgagni-Pierantoni" -. Negli ultimi due giorni abbiamo registrato anche una flessione, forse per effetto di una diminuzione degli esami effettuati. Si tratta di una crescita abbastanza controllata da circa 8-9 giorni. Anche dal punto di vista dei ricoveri, aggiorna Masperi, "siamo su numeri stabili da circa una settimana, il che non vuol dire discentente".

Il dato regionale

In Emilia-Romagna sono 21.029 i casi di positività al Coronavirus, 277 in più rispetto a martedì. Per la prima volta, però, salgono di più le guarigioni: se ne sono infatti registrate 395 di nuove. I test effettuati hanno raggiunto quota 106.149, 4.253 in più rispetto a martedì. I dati sono accertati alle 12 di mercoledì sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Complessivamente sono 8.966 le persone in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (-50 rispetto a martedì). Sono invece 325 i pazienti in terapia intensiva, tre in meno di martedì. E diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid (- 85).

Le persone complessivamente guarite salgono a 4.664 (+395): 2.200 "clinicamente guarite", divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 2.464 dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Purtroppo, si registrano 83 nuovi decessi: 41 uomini e 42 donne, aggiornando il dato complessivo in Emilia-Romagna a 2.788). Per la maggior parte sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse. I nuovi riguardano 9 residenti nella provincia di Piacenza, 10 in quella di Parma, 17 in quella di Reggio Emilia, 9 in quella di Modena, 19 in quella di Bologna (nessun caso registrato nell’imolese), 4 in quella di Ferrara, 3 in provincia di Ravenna, 5 in quella di Rimini e nessun decesso di persone di fuori regione.

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 3.223 a Piacenza (56 in più rispetto a martedì), 2.616 a Parma (34 in più), 3.982 a Reggio Emilia (35 in più), 3.217 a Modena (37 in più), 3.035 a Bologna (60 in più), si fermano per il secondo giorno consecutivo a 345 le positività registrate a Imola, 649 a Ferrara (14 in più). In Romagna sono complessivamente 3.962 (41 in più), di cui 889 a Ravenna (9 in più) e 1.749 a Rimini (9 in più).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescita contenuta del virus (+12), a Cesena si piange un'altra vittima

CesenaToday è in caricamento