Coronavirus, il sindaco smentisce la fake news: "Situazione locale sotto controllo"

"Non appena ho 'avvistato' la notizia – scrive Marco Baccini ai cittadini di Bagno di Romagna – mi sono immediatamente attivato per le necessarie verifiche"

Il Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini ha fornito un nuovo aggiornamento ai propri cittadini sulla questione “Coronavirus”, questa volta per rassicurare la propria popolazione circa "l’erroneità di una notizia circolata nei “media” della Provincia di Arezzo secondo cui il signore di Poppi risultato positivo al tampone del Coronavirus “abbia contratto il virus in Romagna”. 

"Non appena ho “avvistato” la notizia – scrive Marco Baccini ai cittadini di Bagno di Romagna – mi sono immediatamente attivato per le necessarie verifiche con il coinvolgimento dell’AUSL e attraverso il contatto con i Sindaci dei Comuni di Poppi e Bibbiena e d ho avuto la conferma dell’erroneità della notizia diramata. Il signore, che è attualmente ricoverato al Reparto di malattie infettive di Arezzo in buone condizioni, non è neppure transitato per la Romagna, ma in realtà è transitato per Bologna qualche giorno prima del manifestarsi dei sintomi, E’ stata ricostruita la catena dei relativi contatti e sono state adottate le relative misure di monitoraggio. Ad oggi, pertanto, la nostra situazione locale è sotto costante controllo e non registra casi positivi di contagio o anche di contagio sospetto. Nel territorio provinciale, invece, rimane per ora ad 1 il numero dei casi risultati positivi e si tratta del signore di Savignano, il cui percorso clinico sembra procedere regolarmente. Complessivamente risultano n. 20 casi sospetti, mentre ammontano a n. 65 i casi in quarantena preventiva".

 Il Sindaco poi ricorda scrupolosamente ai cittadini le misure di contenimento valide sino al prossimo 8 marzo, richiama anche le misure stilate dall’Istituto Superiore della Sanità (https://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus), previste per il contenimento del contagio, evidenzia i numeri telefonici attivati per l’emergenza (800.033.033, 1500, 118, 112), rammentando della necessità di contattarli in caso di sintomi influenzali, evitando di accedere alle strutture sanitarie. Per i chiarimenti relativi alle ordinanze adottate ad oggi, è attivo il numero della Protezione civile dell’Unione Valle Savio (0547/603555).

Pur suggerendo di limitare gli spostamenti ed i viaggi, anche la segnalazione del sito creato dall’Unità di Crisi della Farnesina (https://www.viaggiaresicuri.it/), che fornisce informazioni utili e costanti sui paesi in cui si intende approdare, e l’App “Unità di Crisi”, che consente di ricevere direttamente aggiornamenti diretti dalla Farnesina.

 "Quello che ognuno di noi è chiamato a fare, quindi – evidenzia Marco Baccini – è di attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite ed alle informazioni diffuse esclusivamente dalle Autorità competenti ed in particolare delle Autorità Sanitarie nelle diverse articolazioni, evitando assolutamente individualismi, diffusione di allarmismi ingiustificati e diffusione e/o affidamento a informazioni infondate o non provenienti da fonti ufficiali". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Come più volte anticipato - conclude Baccini -  nonostante il nostro territorio sia ad oggi indenne da casi di contagio, non possiamo escludere che la situazione evolva e ci coinvolga direttamente. Le misure di prevenzione e la nostra serietà individuale e collettiva nel rispettarle servono a renderci quanto più possibile sicuri ed a mantenere “indenne” il nostro territorio. In ogni caso, con la stessa unità e fiducia che ci contraddistingue, avremo la lucidità di affrontare insieme anche eventuali situazioni di maggior allarme". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due anni di scavi per far emergere un pezzo di storia, anche il campo militare che ospitò Cesare

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Lavori completati, riapre il supermercato: 700 metri quadrati, darà lavoro a 19 persone

  • Positiva una bambina di prima elementare, in quarantena 19 alunni

  • Scontro frontale all'uscita dal parcheggio, il centauro trasportato d'urgenza in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento