Cronaca

Coronavirus e scuole chiuse, Sogliano stoppa il pagamento del servizio mensa

L'amministrazione comunale, prosegue Sabbatini, "valuterà in che modo rendere effettiva la decurtazione di quanto non dovuto e le modalità di definitivo sgravio delle rette medesime in stretta connessione ai periodi di non fruizione del servizio"

Mense scolastiche scuole dell’Infanzia e Primarie: il servizio non fruito a causa della sospensione delle attività didattiche non dovrà essere pagato. È la misura del Comune di Sogliano. Informa il primo cittadino Quintino Sabbatini: "L'amministrazione comunale informa le famiglie che, per quanto riguarda la ristorazione scolastica delle scuole dell'infanzia e primarie, il servizio non fruito dalle famiglie a causa dei recenti provvedimenti di Regione Emilia Romagna e Governo nell'ambito delle azioni di contenimento della diffusione del Coronavirus, non dovrà essere pagato".


L'amministrazione comunale, prosegue Sabattini, "valuterà in che modo rendere effettiva la decurtazione di quanto non dovuto e le modalità di definitivo sgravio delle rette medesime in stretta connessione ai periodi di non fruizione del servizio. Al contempo vengono convocate apposite riunioni con i soggetti gestori dei servizi educativi privati (Nidi), per individuare le possibili misure volte a non fare gravare sulle famiglie costi per servizi non fruiti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e scuole chiuse, Sogliano stoppa il pagamento del servizio mensa

CesenaToday è in caricamento