menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il bollettino di Santo Stefano: resta alta la curva dei nuovi contagiati

In Emilia-Romagna si sono registrati 1.756 casi in più rispetto al bollettino di Natale, su un totale di 5.775 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (a questi si aggiungono anche 119 test sierologici e 735 tamponi rapidi)

Resta alto il numero dei nuovi contagiati nel Cesenate. Nel bollettino di Santo Stefano ne sono stati comunicati 148, di cui 82 donne e 66 maschi. Di questi 95 sono emersi attraverso l'attività di tracciamento di contatti, 49 per tamponi per sintomi, uno da test sierologico ed uno per screnning lavorativo. Sono invece 75 i guariti. In tutta la provincia se ne contano 194 (tre fuori ambito), mentre i guariti sono 112. Non sono stati comunicati decessi. Questa la distribuzione dei casi nel Cesenate: 2 a Borghi, 52 a Cesena, 22 a Cesenatico, 8 a Gambettola, 10 a Gatteo, 6 a Longiano, 2 a Mercato Saraceno, 1 a Montiano, 2 a Roncofreddo, 7 a San Mauro Pascoli, 6 a Sarsina, 20 a Savignano, 4 a Sogliano e 2 a Verghereto.

In Emilia Romagna

In Emilia-Romagna si sono registrati 1.756 casi in più rispetto al bollettino di Natale, su un totale di 5.775  tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (a questi si aggiungono anche 119 test sierologici e 735 tamponi rapidi). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da venerdì è del 30,4%. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 932 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 358 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 519 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di sabato è 45,3 anni. Sui 932 asintomatici, 454 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 65 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 27 con gli screening sierologici, 4 tramite i test pre-ricovero. Per 382 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 3.423 in più rispetto a venerdì e raggiungono quota 100.333. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a sabato sono 57.287 (1.691 in meno rispetto a venerdì). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 54.443 (- 1.618), il 95 % del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 24 nuovi decessi: 6 nel modenese (quattro uomini di 87, 85, 72 e 70 anni; due donne di 97 e 94), 5 a Piacenza (tre donne di 99, 83 e 79 anni; due uomini di 93 e 74), 3 in provincia di Ravenna (due donne di 62 e 49 anni e un uomo di 89), 2 in provincia di Reggio Emilia (due donne di 92 e 76 anni), 1 in provincia di Parma (una donna di 73 anni), 1 in provincia di Bologna (un uomo di 88 anni) nessuno in provincia di Ferrara e di Rimini, 2 da fuori Emilia-Romagna. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 7.424. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 214 (+8 rispetto a venerdì), 2.630 quelli negli altri reparti Covid (-81). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 16 a Piacenza (+2), 11 a Parma (invariato rispetto a venerdì), 17 a Reggio Emilia (+1), 45 a Modena (invariato), 54 a Bologna (+2), 6 a Imola (+1), 23 a Ferrara (+2), 19 a Ravenna (invariato), 3 a Forlì (invariato), 2 a Cesena (+1) e 18 a Rimini (-1).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento