Cronaca

Coronavirus, non si ferma la scia di lutti nel Cesenate: altri due morti

I ricoverati sono 53, quattro dei quali ricoverati in terapia intensiva

Altri due morti nel Cesenate. E' quanto emerge dal bilancio di venerdì comunicati dalla Prefettura di Forlì-Cesena sull'emergenza coronavirus. Si tratta di un 78enne a Cesena ed un 80enne di Savignano, che porta il numero totale a 150 (64 nel comprensorio di Cesena). I ricoverati sono 53, quattro dei quali ricoverati in terapia intensiva. Sono 295 coloro che si trovano in isolamento domiciliare, mentre i guariti sono 287, sei in più rispetto a giovedì. A livello provinciale i casi totali sono passati da 1583 a 1596. Dall'inizio dell'emergenza nel Cesenate vi sono stati 699 casi, sei in più rispetto a giovedì: tre a Cesena, uno a Gambettola, uno a Gatteo ed uno Savignano.

Nel Forlivese si sono registrati sette casi in più rispetto a giovedì: quattro a Forlì, due a Meldola e ed uno a Predappio. C'è un solo guarito in più. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria i casi totali nel comrpensorio di Forlì sono 897, comprensivo anche degli 86 decessi avvenuti e dei 376 guariti. Si è liberato un ulteriore posto letto al "Morgagni-Pierantoni": i ricoverati con sintomi passano da 64 a 63, mentre restano tre i pazienti ricoverati in terapia intensiva. Sono saliti a 369 i cittadini positivi che non necessitano di cure ospedalieri e che si trovano in isolamento domiciliare.

La situazione in Emilia Romagna

In Emilia-Romagna dall'inizio dell'emergenza si sono registrati 25.644 casi di positività, 208 in più rispetto a giovedì. I test effettuati hanno raggiunto quota 188.264 (+5.407). Salgono le nuove guarigioni, 259 in più rispetto a giovedì (12.581 in totale) e continua il calo dei casi attivi, cioè il numero di malati effettivi a venerdì: -79, passando dai 9.563 ai 9.484 vedì.

Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, arrivano complessivamente a 6.383, -19 rispetto a giovedì. I pazienti in terapia intensiva sono 197 (-9). Diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid (-34). Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 12.581 (+259): 3.321 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 9.260 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Purtroppo, si registrano 28 nuovi decessi: 11 uomini e 17 donne. Complessivamente, in Emilia-Romagna sono arrivati a 3.579. Un decesso precedentemente attribuito a una provincia fuori regione è stato correttamente attribuito a un territorio dell’Emilia-Romagna. I nuovi decessi riguardano 6 residenti nella provincia di Piacenza, 6 in quella di Parma, 2 in quella di Reggio Emilia, 2 in quella di Modena, 10 in quella di Bologna (nessuno nell’imolese), 1 in quella di Ravenna, 2 nel cesenate. Nessun nuovo decesso nel ferrarese e nel riminese.

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.115 a Piacenza (53 in più rispetto a giovedì), 3.177 a Parma (20 in più), 4.713 a Reggio Emilia (53 in più), 3.678 a Modena (21 in più), 4.079 a Bologna (39  in più), 379 le positività registrate a Imola (3 in più) e 926 a Ferrara (5 in più). In Romagna sono complessivamente 4.577.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, non si ferma la scia di lutti nel Cesenate: altri due morti

CesenaToday è in caricamento