Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Contagi in aumento (+36), allarme per le case di riposo. Si piange un'altra vittima

Le problematiche maggiori continuano a registrarsi proprio nelle case di riposo, il Comune ha lanciato un appello per reclutare personale

Il bollettino dice 538 positivi sul territorio cesenate, balza all'occhio l'aumento dei contagi in questo sabato pre-pasquale. Venerdì erano infatti 502, (quindi +36) nel comprensorio cesenate, a preoccupare di più è la crescita delle infezioni nelle case di riposo della città. Sono 340 i ricoverati in isolamento domiciliare, 78 i ricoverati con sintomi, 10 malati si trovano attualmente in Terapia intensiva. Continua a crescere il numero dei dimessi guariti, che sale ad 87, certificati dai tamponi drive-through.

Si aggiorna però, purtroppo, in numero dei decessi che sale a 23 nell'area cesenate. A Cesena si piange purtroppo la 17esima vittima, si tratta di un'anziana ultranovantenne della casa di riposo "Maria Fantini". In totale i morti sono 17 a Cesena, 2 a Gambettola, 1 a Mercato Saraceno, 1 a Gatteo, 1 a Savignano, 1 a San Mauro. In questo momento la struttura che preoccupa di più è la "Don Baronio". Nella casa di riposo che ospita circa 90 anziani, con la seconda tornata di tamponi sono stati registrati 26 anziani infetti, con la positività che è stata riscontrata anche per diversi operatori.

Le problematiche maggiori continuano a registrarsi proprio nelle case di riposo. "La situazione di emergenza epidemiologica sta creando situazioni di grave sofferenza nella gestione di attività assistenziali all’interno delle strutture residenziali pubbliche e private per anziani e persone con disabilità", ha sottolineato il Comune di Cesena, che ha pubblicato un avviso per la ricerca di personale sanitario ed assistenziale al fine di far fronte alle esigenze straordinarie e urgenti derivanti dalla diffusione del Covid-19 nelle strutture assistenziali per anziani. 

Intanto altri due anziani morti nel Forlivese. Si tratta di una donna di 80 anni, che si trovava ricoverata in ospedale e di un 97enne, ospite alla casa di riposo "Zangheri". Con le ultime due vittime salgono a 27 i decessi a Forlì. Resta stabile il triste conteggio dei morti sul resto del comprensorio: uno a Bertinoro, nove a Forlimpopoli, quattro a Meldola, tre a Predappio ed uno a Rocca San Casciano.

I dati regionali

Sono 19.635 i casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna, 507 in più. E hanno raggiunto quota 91.759 i test effettuati, 5.875 in più. Questi i dati - accertati alle ore 12 di sabato 11 aprile, sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Complessivamente, 8.567 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (191 in più). 341 le persone ricoverate in terapia intensiva: otto in meno di ieri. E diminuiscono anche i pazienti ricoverati in terapia non intensiva, negli altri reparti Covid (- 66). Purtroppo, si registrano 84 nuovi decessi: 47 uomini e 37 donne.
Continuano, nel frattempo, a salire le guarigioni, che raggiungono quota 3.659 (+278), delle quali 1.934 riguardano persone “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione; 1.725 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Per quanto riguarda i decessi, per la maggior parte sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse. I nuovi decessi riguardano 6 residenti nella provincia di Piacenza, 21 in quella di Parma, 20 in quella di Reggio Emilia, 12 in quella di Modena, 15 in quella di Bologna, 3 a Ferrara,  2 in quella di Rimini, nessun decesso si è verificato nella provincia di Ravenna, nell’imolese. 

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 3.063 a Piacenza (14 in più rispetto a ieri), 2.512 a Parma (39 in più), 3.765 a Reggio Emilia (135 in più), 3.011 a  Modena (81 in più), 2.738  a  Bologna (117in più), 337 a Imola (4 in più), 580 a Ferrara (14 in più). In Romagna sono complessivamente 3.629   103 in più), di cui 789 a Ravenna (13 in più),  1.677 a Rimini (26 in più).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagi in aumento (+36), allarme per le case di riposo. Si piange un'altra vittima

CesenaToday è in caricamento