menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
ella foto: con gli amici sacerdoti sabato a Corneto: da sinistra: don Arialdo Ruggeri, don Edero Onofri, don Giovanni Damoc, don Vittorio e don Daniele Bosi

ella foto: con gli amici sacerdoti sabato a Corneto: da sinistra: don Arialdo Ruggeri, don Edero Onofri, don Giovanni Damoc, don Vittorio e don Daniele Bosi

Corneto ha festeggiato i 60 anni di sacerdozio e parrocchia di don Vittorio Quercioli

E' stato anche ricordato il 60 anniversario di sacerdozio e di parrocchia di mons. Vittorio Quercioli

Sabato scorso si è svolta la festa di San Martino a Corneto. E' stato anche ricordato il 60 anniversario di sacerdozio e di parrocchia di monsignor Vittorio Quercioli. Ordinato sacerdote a Sarsina nel 1957, arriva a Corneto la prima domenica di ottobre dello stesso anno, avendo da servire anche la parrocchia di Nasseto, rimasta senza parroco residente, che allora contava 200 abitanti mentre oggi è abbandonata. Nasseto si raggiungeva da Corneto solo tramite un impervio sentiero in mezzora di buon passo. Dopo 60 anni, don Vittorio è ancora alla guida della "sua" parrocchia. Corneto ha sempre avuto popolazione ridotta: erano 80 nel 1957 e ora sono 25. Negli anni ha svolto, don Vittorio, altri servizi, pur tenendo sempre la guida di Corneto. Nel 1975 gli viene affidata la parrocchia di Pereto, che serve tutt'ora. Dal 1983 al 2000 guidò anche la parrocchia di Quarto e dal 1993 al 2000 anche Saiaccio. Fu per tanti anni economo della Diocesi di Sarsina e, fino al 2014, presidente del Capitolo della Concattedrale e amministratore del Palazzo Vescovile di Sarsina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ristrutturare

Muri portanti: cosa c'è da sapere prima di modificarli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento