Cori fascisti di Casapound: "Vergogna assoluta, episodio al vaglio della Procura"

Secondo il sindaco Lucchi "Il video è eloquente, ci sono tutti gli elementi per configurare l'apologia del fascismo"

"Una vergogna assoluta, resa ancora più grave dal fatto che questi cori siano arrivati alla vigilia della Giornata della Memoria, in cui si commemorano le vittime dello sterminio nazista". E' sdegnato il sindaco Lucchi per l'episodio avvenuto sabato sera in via Albertini. A pochi metri il circolo "Barbanera" che ospita la sede di Casapound, in strada canti fascisti documentati da un video choc. "Abbiamo immediatamente raccolto la denuncia dei residenti - prosegue Lucchi - e come Comune abbiamo dato tutte le informazioni alla Procura. Ma il video è assolutamente eloquente, è evidente che ci sono tutti gli elementi per configurare l'apologia del fascismo. Ma questa è una valutazione che spetterà alla Procura, che sta vagliando l'episodio. Noi come amministrazione comunale abbiamo informato chi di dovere". Dall'episodio ha preso le distanze Antonio Barzanti, candidato sindaco di Casapound alle prossime elezioni comunali, in programma a maggio 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento