Patente falsa e suv immatricolato in Bulgaria: il controllo sulle targhe straniere stana un'altra "furbetta"

Profilo quantomai confuso per la 39enne intercettata mercoledì sera a Savignano dalla pattuglia della Polizia Locale dell'Unione Rubicone e Mare

Targa bulgara, patente moldava, ma cittadinanza effettiva rumena. Profilo quantomai confuso per la 39enne intercettata mercoledì sera a Savignano dalla pattuglia della Polizia Locale dell'Unione Rubicone e Mare. Era circa mezzanotte quando gli agenti hanno fermato, per un controllo a campione, un suv Mercedes in transito nella zona ovest di Savignano. Alla guida, appunto, una 39enne che, su richiesta, ha fornito una patente di guida moldava apparsa subito poco credibile. Ipotizzando che il documento fosse contraffatto, gli agenti lo hanno immediatamente sequestrato e inviato alla polizia scientifica per la dovuta perizia. Hanno inoltre provveduto ad  identificare subito la donna, risultata appunto cittadina romena, nonché il mezzo, immatricolato in Bulgaria: è così scattata la denuncia a piede libero nei confronti della donna.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impressionante salto di carreggiata per un Tir in autostrada: brividi, feriti e code in A14

  • Tragedia sfiorata in A14, scoppia il pneumatico del Tir: miracolato il camionista

  • "Andiamo a mangiare qualcosa", ma la porta al mercato: la dinamica del tentato stupro

  • Per chi culla il sogno di comprare casa, la banca apre le porte col "Mutuo Day"

  • Il maestro gelatiere Roberto Leoni ai "Soliti Ignoti": "Mi sono divertito a fare il pataca romagnolo"

  • Ubriaco al volante va prendere il figlio a scuola, denuncia e ritiro della patente

Torna su
CesenaToday è in caricamento