menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La targa è straniera: maxi multa, mezzo confiscato e patente revocata

La Polizia Locale di Cesena – Montiano lo ha sorpreso per due volte nel giro di una settimana alla guida di un’auto di targa lituana

Quasi 2500 euro di multa, auto confiscata e patente revocata: questo il conto salato presentato a un pachistano sessantenne, residente da anni a Roncofreddo, che la Polizia Locale di Cesena – Montiano ha sorpreso per due volte nel giro di una settimana alla guida di un’auto di targa lituana. Cosa che non poteva più fare, da quando è entrato in vigore il cosiddetto Decreto Sicurezza. Infatti, fra le nuove misure da esso introdotte  c’è  la modifica all’articolo 93 del Codice della Strada, che impone il divieto di circolare con un veicolo immatricolato all'estero per chi risiede in Italia da oltre sessanta giorni.

Il pachistano era stato già fermato una prima volta una decina di giorni fa: in quel caso gli agenti, dopo avergli comminato una sanzione da 500 euro, subito pagata, gli avevano affidato l’auto in custodia, informandolo che non poteva circolare se non dopo l’immatricolazione in Italia, altrimenti sarebbe stata confiscata. Ma evidentemente, l’avvertimento non è servito. Giovedì scorso, l’uomo è stato ancora sorpreso a circolare a Cesena con l’auto lituana: a quel punto è scattata una nuova sanzione, questa volta di 1.998 euro, e l’auto gli è stata confiscata; inoltre la Prefettura procederà a revocargli la patente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento