Dà un falso nome ai vigili: era in sella ad un motorino rubato

Alla fine dello scorso mese di ottobre una pattuglia della Polizia Municipale di Cesenatico fermò per controlli di polizia stradale un ciclomotore condotto da un uomo in circolazione di notte nella Statale 16 Adriatica

Ricettazione e false informazioni a pubblico ufficiale. Con quest'accusa è stato denunciato un romeno di 24 anni, già noto alle forze dell'ordine. Alla fine dello scorso mese di ottobre una pattuglia della Polizia Municipale di Cesenatico fermò per controlli di polizia stradale un ciclomotore condotto da un uomo in circolazione di notte nella Statale 16 Adriatica. All'individuo, che risultava sprovvisto di documenti personali e di documenti di guida, furono contestati svariati illeciti al codice della strada ed il ciclomotore fu posto sotto fermo amministrativo e affidato in custodia in depositeria.

Dai successivi controlli, effettuati successivamente allo spirare dei termini dei procedimenti sanzionatori amministrativi, è però emerso che il ciclomotore era oggetto di furto, commesso ai danni di un giovane di Cervia (il quale, ancora, nemmeno si era accorto del furto, dato che il veicolo era stato messo in rimessa per il periodo invernale in un locale distante dalla sua abitazione) e che l'uomo che era alla guida aveva fornito informazioni false sulla propria identità. Al derubato è stata restituita la refurtiva.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento