Registra che è fermo, ma è in movimento: così era stato alterato il cronotachigrafo

Mercoledì il mezzo è stato portato in un'officina specializzata a Forlì, dove i tecnici, dopo aver smontato il cruscotto, hanno recuperato un dispositivo elettronico

Multa di 1700 euro e sospensione della patente. A finire nei guai è stato un camionista foggiano di 42 anni, fermato martedì sera dagli agenti della Sottosezione della Polizia Stradale Forlì subito dopo il casello di Cesena Nord mentre stava percorrendo l'autostrada A14 Bologna-Taranto in direzione nord alla guida di un autotreno che trasportava auto. Il personale in divisa ha accertato tramite il cronotachigrafo digitale installato sul mezzo che al momento del controllo il veicolo era fermo anzichè in circolazione. I poliziotti hanno approfondito l'accertamento, trovando un piccolo vano al centro del cruscotto che nascondeva un dispositivo in grado di alterare i dati riportati nel cronotachigrafo. Mercoledì il mezzo è stato portato in un'officina specializzata a Forlì, dove i tecnici, dopo aver smontato il cruscotto, hanno recuperato un dispositivo elettronico con cavi elettrici che agivano direttamente sulle centraline di registrazione dei dati, falsandoli quando veniva attivato. L'oggetto e stato sequestrato.

IMG-20180704-WA0005(1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento