rotate-mobile
Cronaca Cesenatico

Controlli della Capitaneria di Porto: sospesa l'attività ad un ristorante cinese

Coordinate dalla Direzione Marittima di Ravenna, le Capitanerie di Porto del territorio hanno svolto 99 controlli che hanno portato 25 sanzioni amministrative, per un totale di oltre 38mila euro

C'è anche un ristorante cinese di Cesenatico tra le attività temporaneamente sospese dalla Guardia Costiera nell'ambito di un'attività di controllo svolta nei giorni scorsi a tutela delle norme di pesca di commercializzazione e di consumo finale. L'operazione è stata svolta in collaborazione con funzionari dell'Ausl in base alle normative nazionali e Comunitarie che rispondono alle molteplici esigenze del rispetto dello sforzo di pesca, mirato a bilanciare le azioni di cattura con le risorse disponibili, nonché ad assicurare il rispetto delle norme di vendita e le finalità di tutela della salute dei consumatori.

Coordinate dalla Direzione Marittima di Ravenna, le Capitanerie di Porto del territorio hanno svolto 99 controlli che hanno portato 25 sanzioni amministrative, per un totale di oltre 38mila euro. Sono invece 11 i sequestri amministrativi effettuati, per un totale di 611 chili di prodotto tra polpo, platessa, calamari, branzini, orate, gamberi, mazzancolle e molluschi bivalvi (cozze e vongole). I militari hanno provveduto a sospendere temporaneamente l'attività a due ristoranti cinesi (a Cesenatico e Cento) in attesa dei risultati analitici sui campioni prelevati. Tra le irregolarità accertate in mare l'irregolare assunzione di personale ed omessa annotazione sul ruolo equipaggio; la manomissione, l'alterazione e la modifica dell’apparato motore finalizzate all’aumento della potenza del motore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli della Capitaneria di Porto: sospesa l'attività ad un ristorante cinese

CesenaToday è in caricamento