Cronaca Savignano sul Rubicone

Vivevano tra la sporcizia: blitz dei Carabinieri in un'abitazione di stranieri

Sono stati controllati 26 appartamenti, occupati in prevalenza da senegalesi e marocchini

Controlli nelle abitazioni frequentate da stranieri. I Carabinieri della Compagnia di Cesenatico hanno organizzato una serie di attività preventive su disposizione del comando provinciale dell'Arma di Forlì-Cesena. "Il territorio cesenaticense - spiega l'Arma - è interessato dalla presenza di numerose abitazioni occupate da cittadini stranieri, che per la maggior parte prestano attività lavorativa in cooperative impiegate nella lavorazione alimentare o per lavori agricoli ovvero allevamenti, senza peraltro poter escludere l’eventualità che taluni possano essere clandestini o implicati in reati connessi con lo sfruttamento del lavoro o altro".

Vista anche la recente recrudescenza in Europa del terrorismo di matrice islamica, i Carabinieri della Compagnia di Cesenatico sono impegnati in una più incisiva attività di prevenzione, controllando i numerosi quartieri-zone che potenzialmente nel tempo possono diventare vere e proprie “sacche di illegalità”. Gli uomini dell'Arma alle prime luci dell'alba di giovedì sono stati impegnati in una serie di attività a San Mauro Pascoli e Savignano sul Rubicone, con il supporto di agenti della Polizia Municipale dell'Unione Rubicone e Mare di Savignano e di San Mauro Pascoli, finalizzate a verificare la regolarità delle residenze.

image1-10Sono stati controllati 26 appartamenti, occupati in prevalenza da senegalesi e marocchini. Sono 61 le persone identificate, mentre sono state due le auto sottoposte ad accertamenti. In particolare, in viale della Libertà, a Savignano, è stato controllato un locale, circondato da esercizi commerciali di varia natura, nel quale vi erano otto posti letto, in pessime condizioni igienico-sanitarie , per cui è stato interessato il Dipartimento di Igiene Pubblica di Cesena per la redazione di una dettagliata relazione al sindaco.

Solo due persone, di origine marocchina, sono state trovate non in possesso di regolare permesso di soggiorno, nello specifico a San Mauro Pascoli: uno, poi, è stato accertato che è in regola con la richiesta, tuttora in pendenza, mentre l’altro, munito di un permesso di soggiorno scaduto da 6 anni, è stato denunciato a piede libero ai sensi dell’articolo 10 bis del Testo Unico sull’Immigrazione (ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato) e per il reato di false dichiarazioni sull’identità personale, in quanto ai militari operanti, al fine di eludere le successive verifiche, ha inizialmente comunicato verbalmente delle false generalità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vivevano tra la sporcizia: blitz dei Carabinieri in un'abitazione di stranieri

CesenaToday è in caricamento