Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Cesenatico

"C'è un uomo scomparso in acqua": falso allarme, faceva immersioni

Fortunatamente allarme rientrato, ma quanto accaduto rende l’idea di come sia importante segnalare, sempre, anche in caso di dubbio, qualsiasi anomalia o sospetto di pericolo alle forze dell’ordine

Tanta paura sabato mattina, ma fortunatamente si è trattato di un falso allarme: erano circa le 11.30 quando la centrale dei Carabinieri di Cesenatico ha inoltrato alla sala operativa della Guardia Costiera una segnalazione, effettuata da alcuni studenti dell’istituto tecnico G. Agnelli, di un uomo che, visto immergersi in mare in lontananza, nel tratto di spiaggia all’altezza di Piazza Marconi, non era stato più visto riemergere. Ciò che aveva destato l’allarme dei segnalanti era l’impressione che l’uomo, al momento dell’entrata in acqua, indossasse normali abiti. 

La Sala Operativa della Guardia Costiera ha subito inviato sul posto un mezzo nautico il quale, fortunatamente, dopo pochi minuti, è riuscito ad intercettare, in zona, in prossimità delle scogliere, un 35enne regolarmente intento ad effettuare immersioni subacquee, e senza alcuna difficoltà. A trarre in inganno i segnalanti, con buona probabilità, dev’essere stata proprio la muta termica, d’obbligo viste le rigide temperature dell’acqua tipiche di questo periodo, che a distanza è stata scambiata per dei normali abiti.  Fortunatamente allarme rientrato, ma quanto accaduto rende l’idea di come sia importante segnalare, sempre, anche in caso di dubbio, qualsiasi anomalia o sospetto di pericolo alle forze dell’ordine: meglio eccedere in questi casi, e non temporeggiare, in quanto la tempestività di un intervento è spesso determinante. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"C'è un uomo scomparso in acqua": falso allarme, faceva immersioni

CesenaToday è in caricamento