menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contro il rischio terremoto arrivano i miglioramenti per la scuola "La Fiorita"

La scuola primaria Fiorita diventerà più sicura grazie all’intervento di riduzione del rischio sismico: importo stanziato di circa 925mila euro.

La scuola primaria Fiorita diventerà più sicura grazie all’intervento di riduzione del rischio sismico, di cui l’Amministrazione comunale ha approvato nei giorni scorsi il progetto definitivo, per un importo di circa 925mila euro.
 
“Proseguiamo così nell’impegno avviato già da molti anni – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi – per migliorare l’efficienza strutturale e la sicurezza dei plessi di proprietà comunale. Si tratta di un compito non da poco, vista la consistenza del patrimonio edilizio scolastico,  e per stilare i programmi di lavoro, che inevitabilmente saranno distribuiti su più anni, il settore Edilizia Scolastica del Comune ha effettuato un’indagine conoscitiva per individuare gli edifici su cui intervenire prioritariamente. Il progetto riguardante la scuola Fiorita si inserisce in questo contesto e prevede di completare le opere di miglioramento antisismico già eseguite lo scorso anno sull’ala occupata dalle aule e di estenderle ai corpi di fabbrica in cui si trovano la palestra e  la direzione”.  
 
Nello specifico, le opere sull’ala delle palestre comprendono il rinforzo della pensilina di ingresso e dei solai, la sostituzione degli infissi esterni, la posa di un cappotto termoacustico, l’installazione di controsoffitti, la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione con luci a led.
 
Nella parte di edificio che ospita la direzione saranno realizzati giunti strutturali, si procederà a rinforzare gli elementi portanti in muratura, saranno consolidate le pareti esterne. Contestualmente sarà rifatto il manto di copertura e saranno migliorare le condizioni termo-acustiche  (attraverso la coibentazione termica del solaio) e igienico-sanitarie (tramite riorganizzazione degli ambienti).
 
Infine, per migliorare la tenuta antisismica della palestra saranno rinforzati gli elementi portanti verticali e di copertura, così come i solai degli spogliatoi e del piano seminterrato. Anche in questo caso, inoltre, si provvederà a migliorare il comfort termico e acustico dei locali installando nella palestra una nuova  pavimentazione in pvc e rifacendo il manto di copertura.

 
Per non intralciare l’attività didattica bisognerà eseguire i lavori nel periodo estivo distribuendoli su due anni

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Muri portanti: cosa c'è da sapere prima di modificarli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento