Contributo da 40mila euro: Fondazione Carisp Cesena e Crédit Agricole Italia sostengono il Campus

La ricerca, della durata di tre anni, consentirà ad un/una giovane di dedicarsi all’approfondimento di un tema fortemente connesso all’innovazione tecnologica della realtà industriale del territorio cesenate e di acquisire, alla fine del percorso di formazione, un titolo accademico

Fondazione CR Cesena e Crédit Agricole Italia guardano al futuro con fiducia e tornano a sostenere la ricerca universitaria per l’innovazione delle imprese con un contributo di 40.083 euro, che insieme ad altri 17.000 euro assicurati da Fondazione Fruttadoro Orogel e 11mila euro stanziati da Fondazione Romagna Solidale, renderanno possibile l’attivazione di una borsa di studio per il Dottorato di Ricerca in Ingegneria Elettronica, Telecomunicazioni e Tecnologie dell'Informazione dell’Università di Bologna - Dipartimento di Ingegneria dell’Energia Elettrica e dell’Informazione (Dei) - Campus di Cesena.

La ricerca, della durata di tre anni, consentirà ad un/una giovane di dedicarsi all’approfondimento di un tema fortemente connesso all’innovazione tecnologica della realtà industriale del territorio cesenate e di acquisire, alla fine del percorso di formazione, un titolo accademico. Il progetto di dottorato, che sarà avviato entro l’anno, riguarderà lo studio di cyber-physical systems (Cps) per il monitoraggio, controllo e ottimizzazione dei processi produttivi in ambito industriale (Industria 4.0) ed agricolo (Smart farming). Lo sviluppo di cyber-physical systems con sensori a basso costo per il monitoraggio e il controllo di impianti e macchinari porterà alla generazione massiva di dati che rappresentano un enorme valore per le aziende. Il Dipartimento DEI è attivo nel settore CPS nell’ambito del progetto P-CPS dei dipartimenti di eccellenza MIUR. Il ricercatore lavorerà in stretta collaborazione sia con gli afferenti al laboratorio P-CPS-DEI di Cesena, sia con le aziende del territorio.

Dall’avvio della loro collaborazione Fondazione CR Cesena e Crédit Agricole Italia hanno finanziato molti progetti sul tema della formazione universitaria. Tra questi si ricorda, nel 2018, il finanziamento di un dottorato di ricerca triennale e, nel 2019, l’attivazione di quattro assegni di ricerca nelle discipline afferenti al campus cesenate per un importo totale di oltre 106.000 euro. In questi due anni le risorse rese disponibili da Fondazione Cr Cesena e Crédit Agricole Italia sono state indirizzate principalmente per l’ambito sociale (volontariato, salute e categorie fragili), ma in misura rilevante anche per l’inserimento dei giovani nella scuola e nell’università; in particolare per rafforzare l’inclusione della ricerca universitaria cesenate nel quadro nazionale e internazionale, valorizzare il percorso formativo dei laureati e creare occasioni di incontro fra ricerca universitaria e impresa.

Quella dello sviluppo della piccola media impresa, infatti, rappresenta da sempre una delle principali linee di intervento della Fondazione CR Cesena, particolarmente impegnata a favorire, con diversi strumenti, il dialogo tra formazione universitaria a Cesena e innovazione tecnologica. “Con questo nuovo impegno a favore dell’università - ricorda il presidente della Fondazione CR Cesena, Roberto Graziani - si conferma l’attenzione della Fondazione allo sviluppo delle attività universitarie a Cesena quale fattore di sviluppo e valorizzazione per il territorio”.

“Nell’economia globale” prosegue “la formazione e la ricerca sono fattori strategici. Il nostro territorio ha le caratteristiche per svilupparli, ma occorre alimentare con costanza la circolarità della conoscenza. Da qui la determinazione della Fondazione a sostenere la ricerca e a svolgere una funzione di collegamento fra Università e mondo produttivo”. “Come banca del territorio siamo particolarmente soddisfatti di sostenere giovani ricercatori del campus universitario di Cesena con borse di studio ad hoc, per progetti, come in questo caso, ad alta valenza innovativa nel settore agricolo e industriale”, commenta Massimo Tripuzzi, Responsabile Direzione Regionale Romagna Crédit Agricole Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La proficua collaborazione con la Fondazione CR Cesena ha peraltro consentito di stanziare, durante il periodo dell’emergenza covid-19, oltre 100.000 euro per l’Ospedale Bufalini di Cesena (per acquisto ventilatori polmonari e strumentazione medica) e 5.000 euro per la sezione cesenate della Croce Rossa Italiana (per acquisto di mascherine, guanti, gel igienizzante). Un concreto segnale di vicinanza a tutta la cittadinanza cesenate”, conclude

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento