"Nevone" e danni, c'è tempo fino al 29 marzo per avere i contributi

Ad un anno dal "nevove" sono ancora tantissimi gli imprenditori alle prese con i danni delle loro aziende. La Regione ha reso noto che c'è tempo fino al prossimo 29 marzo per far richiesta di accesso ai contributi regionali

Ad un anno dal "nevove" sono ancora tantissimi gli imprenditori alle prese con i danni delle loro aziende. La Regione ha reso noto che c’è tempo fino al prossimo 29 marzo per far richiesta di accesso ai contributi regionali per le imprese agricole e zootecniche delle province di Forlì-Cesena e Rimini. Le risorse straordinarie da parte della Regione sono state rese possibili attraverso  a una modifica concordata con Bruxelles del Programma di Sviluppo Rurale, e la riallocazione di fondi inizialmente destinati ad altri impieghi.

“Si tratta – ha precisato l’assessore regionale all’Agricoltura, Tiberio Rabboni - di uno stanziamento straordinario di 4,7 milioni di euro che la Giunta regionale ha approvato lo scorso dicembre, per supplire alla carenza di aiuti da parte del Governo che a fronte di un danno inizialmente stimato in circa 70 milioni di euro ha stanziato con il Fondo di solidarietà nazionale soltanto 2,6 milioni. In verità le domande presentate dagli agricoltori a settembre 2012 sul Fondo nazionale hanno evidenziato un danno circostanziato di circa 20 milioni e un fabbisogno di contributi alle aziende di 17,3 milioni. Tuttavia anche in questo caso la disponibilità nazionale copre soltanto il 15% del fabbisogno: da qui l'iniziativa straordinaria e aggiuntiva della Regione".

"Il problema – continua l’assessore Rabboni - non è l'inadeguatezza dello stanziamento regionale, peraltro espressione di un atto di solidarietà delle province emiliano-romagnole nei confronti di quelle colpite, ma l'assoluta insufficienza dello stanziamento nazionale. Agli agricoltori danneggiati rivolgo pertanto l'invito a presentare al più presto le domande di contributo presso le Province di riferimento. I termini scadono il 29 marzo e al momento sono state presentate solamente 3 domande".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il contributo per le aziende, a partire da quelle collocate nei territori montani e collinari, è fissato nella percentuale del 50% del danno e sarà erogato in conto capitale, con una spesa ammissibile minima di 20 mila e massima di 100 mila euro. Ciascuna impresa potrà presentare un’unica domanda e per la stima del potenziale produttivo danneggiato, saranno utilizzati come parametri sia il fabbisogno di spesa necessario per il ripristino del danno, sia i valori legati alla produzione lorda vendibile aziendale. Le domande di aiuto dovranno essere presentate alle Province di Forlì-Cesena e di Rimini entro il 29 marzo 2013 utilizzando l’apposito sistema operativo pratiche di Agrea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento