Contributi per la cultura e il turismo: a Mercato Saraceno oltre 63mila euro assegnati nel 2018

"Questa amministrazione - dichiara l'assessore Raffaele Giovannini - da anni porta aventi con grande sforzo e tenacia un percorso di progettazione culturale volta anche al reperimento di risorse economiche esterne"

L'amministrazione comunale di Mercato Saraceno fa il punto sul lavoro svolto nel 2018 in ambito culturale. Quello che emerge è un quadro buon in termini economici e di spinta alla progettazione di basti pensare che nel 2018 il Comune ha intercettato ben tre finanziamenti regionali: oltre 63 mila euro ammessi a contributo, a fronte di una progettazione globale di quasi 130 mila euro.

"Questa amministrazione - dichiara l'assessore Raffaele Giovannini - da anni porta aventi con grande sforzo e tenacia un percorso di progettazione culturale volta anche al reperimento di risorse economiche esterne. La cultura, insieme allo sport e al volontariato, rappresentano il volano per il rilancio della crescita sociale della nostra comunità e per questo motivo abbiamo cercato di investire sulle strutture culturali come il teatro e la biblioteca, sia in termini strutturali che sulla programmazione di eventi importanti, come la stagione cinematografica, teatrale, di convegni e mostre di rilievo.
La rassegna “Lo schermo sul leggio” che avrà luogo tra novembre e dicembre, e i progetti di completamento dei lavori di recupero del teatro Dolcini e della biblioteca Veggiani, sono gli interventi culturali che quest'anno hanno ottenuto il contributo regionale. Si tratta di progetti di diversa natura, tutti molto importanti e ai quali teniamo molto, e che dimostrano la grande sensibilità che questa amministrazione ha nei confronti della cultura".

La Biblioteca Veggiani, potrà godere del rifacimento del tetto, grazie ad un contributo regionale (Legge regionale 18/2000 a favore di biblioteche, archivi storici, musei, beni culturali) di 15mila euro, su un importo totale di progetto di 30 mila euro, quindi nella misura massima consentita dal bando. Gli interventi inizieranno nella primavera del 2019 e riguarderanno la sostituzione della copertura  del tetto, il rifacimento dello strato isolante e l'installazione della linea vita. Un intervento importante dunque, che si pone a conclusione di un recupero interno della biblioteca realizzato negli ultimi anni e inaugurato a fine 2017. Grande soddisfazione anche per essere riusciti ad ottenere un finanziamento regionale per la realizzaizione dell'ultimo stralcio dei lavori di Palazzo Dolcini, dopo la messa in sicurezza avvenuta negli anni scorsi.

"Con questo progetto di ammodernamento e adeguamento tecnico si concludono finalmente i lavori del nostro cine-teatro, rendendolo completamente polifunzionale, tecnologicamente avanzato, ma soprattutto versatile e più facilmente gestibile anche da un solo operatore tecnico specializzato. Da ricordare che sui 420 mila euro finanziati in ambito provinciale dalla Regione Emilia-Romagna (Legge regionale 13/1999), quello di palazzo Dolcini è l'unico progetto nell'area cesenate ad aver ottenuto ub finanziamento, assai cospicuo, per circa 41 mila euro (rispetto ad un progetto di oltre 82 mila euro). Il progetto comprende tre macro interventi nel primo semestre del 2019: il rinnovamento delle poltroncine, che saranno confortevoli ma facilmente e velocemente rimovibili dalla platea, le migliorie acustiche e l'acquisto di nuove attrezzature e strumentazioni sceniche e illuminotecniche.

Ottimo risultato anche sul fronte dei contributi per le attività di promozione culturale. Grazie alla domanda presentata sul bando della legge regionale 37/1994, nella sezione riservata ai  comuni con popolazione inferiori a 15.000 abitanti con un teatro di proprietà, è stato ottenuto  un contributo di quasi 7 mila euro, che andranno a  sommarsi alle risorse comunali per animare palazzo Dolcini di una rassegna denominata “Lo schermo sul leggio”; un progetto di altissimo livello che unisce letteratura e cinema, e porterà a Mercato Saraceno tre attori di fama nazionale nel periodo tra novembre e dicembre prossimi.

Conclude l'assessore Giovannini: "Tutto questo è stato possibile grazie al lavoro svolto da tutti i nostri dipendenti comunali che hanno partecipato attivamente all'impegnativo lavoro di progettazione e che ogni giorno, in modo silente e con grande energia, supportano l'azione amministrativa. Infine voglio esprimere, a nome dell'amministrazione, un ringraziamento  alla Regione Emilia-Romagna che attraverso i vari badi offre agli enti locali la possibilità di realizzare progetti di sviluppo culturale di questa portata, cosa che diversamente, un piccolo comune come Mercato Saraceno non potrebbe mai pensare di poter portare avanti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento