Commerciavano "bionde": stroncato giro di contrabbando di tabacchi lavorati esteri

I militari, avuta notizia dell'illecita attività che veniva svolta prevalentemente nelle giornate di venerdi e sabato, da circa due settimane hanno svolto una mirata indagine

Stroncato dai Carabinieri di Gambettola, alla comando del maresciallo Gian Luigi Pessina, un giro di contrabbando di tabacchi lavorati esteri gestito da cinque cittadini di nazionalità bulgara. I militari, avuta notizia dell’illecita attività che veniva svolta prevalentemente nelle giornate di venerdi e sabato, da circa due settimane hanno svolto una mirata indagine per comprenderne le modalità di realizzazione e per identificare i soggetti coinvolti.

IL FURGONE - Venerdì scorso gli uomini dell'Arma si sono appostati in osservazione nei pressi di piazza Aldo Moro e nelle zone limitrofe del centro abitato di Gambettola. Nel corso del servizio hanno notato alcuni cittadini bulgari, trovati in possesso di alcune stecche di tabacchi lavorati esteri provenienti dalla Bulgaria. I carabinieri hanno poi avvistato un "Mercedes 212 Sprinter" di colore bianco, di immatricolazione bulgara, a bordo del quale sono state rinvenute delle buste di cellophane di colore nero. All'interno si trovavano occultate delle stecche di sigarette e dei pacchetti sfusi.

IL COVO - La perquisizione si è estesa nell’abitazione di uno dei cittadini bulgari, nei pressi di Piazza Moro. In un garage sono state rinvenute 35 stecche di tabacchi lavorati esteri occultati all’interno di una borsa. Recuperate anche 109 sportine in plastica, utilizzate per contenere i tabacchi lavorati esteri di contrabbando. Nel garage sono state inoltre rinvenute anche varie taniche di gasolio e benzina per un totale di 55 litri di gasolio e 52 litri di benzina.

RAME RUBATO - In casa sono stati recuperati 140 di rame precedentemente asportati degli edifici della ditta "Zoffoli Bruno", a Sala di Cesenatico. In una camera era presente anche un’agenda, riportante la contabilità relativa alla vendita del tabacchi lavorati esteri di contrabbando. All’interno c'erano anche 120 euro in contanti. Nel vano sala invece, occultata sotto un vaso, è stata rinvenuta una mazzetta di banconote da 450 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE ACCUSE - I cinque bulgari, di età compresa tra i trenta e i cinquanta anni, di cui uno solo già gravato da precedenti per reati contro il patrimonio, sono stati denunciati: tre dovranno rispondere dell'accusa di "contrabbando di tabacchi lavorati esteri", mentre altri due ma anche per "ricettazione". Tutta la merce rinvenuta, insieme al furgone, è stata sottoposta a sequestr. All'operazione hanno collaborato anche i militari della Guardia di Finanza di Cesena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento