Fitness in piazza della Libertà, confronto in Comune: "Occasione di sviluppo"

"Con questa idea progettuale - rimarca il presidente Confcommercio Patrignani - vogliamo offrire un contributo per sostenere il centro storico, trovando linee innovative per accrescerne fruibilità e attrattività"

Confronto aperto tra amministrazione comunale e Confcommercio cesenate sull'idea progettuale elaborata dalle associazione, in collaborazione con l’architetto cesenate Marcello Guidi, riguardante la promozione dei fitness nel centro storico e in piazza della Libertà attraverso corner dedicati all’attività fisica, percorsi che possano congiungere più punti del centro, dalle piazze alle gallerie, fino ai giardini pubblici, con cui tenersi in forma, ma anche aree dove poter organizzare eventi inerenti al fitness e al wellness. All'incontro hanno partecipato il presidente Confcommercio cesenate Corrado Augusto Patrignani, il direttore Giorgio Piastra, il sindaco Paolo Lucchi, il capo di gabinetto del sindaco Matteo Marchi, l'architetto Guidi, il presidente Terziario Confcommercio Renato Guidi. Era presente anche l'architetto Maurizio Belli. Si è parlato anche del progetto di rivitalizzazione della galleria Oir.

"Amministrazione comunale e Confcommercio - rimarcano il sindaco Paolo Lucchi e il presidente Confcommercio cesenate Corrado Augusto Patrignani - si sono dati appuntamento a settembre per procedere con lo studio di fattibilità del progetto che prevede la valorizzazione di piazza della Libertà e anche della limitrofa Galleria Oir dove l'idea è di connotarla come spazio per bambini e famiglie, nel quadro di un progetto più ampio di rilancio del centro storico e della sua naturale vocazione commerciale".

"Con questa idea progettuale - rimarca il presidente Confcommercio Patrignani -  vogliamo offrire un contributo per sostenere il centro storico, trovando linee innovative per accrescerne fruibilità e attrattività, puntando sulla città del benessere, dove è possibile praticare sport in centro, poi fermarsi in locali che offrono menù salutistici valorizzando le eccellenze agroalimentari del territorio e negozi dove poter acquistare tutto l’occorrente per lo sport e l’alimentazione".

"Sicuramente tutto questo potrebbe rappresentare un impulso anche per il turismo e questi obiettivi sono quelli che Confcommercio aveva lanciato anche nella cabina di regia di Zona A. Alla nuova piazza della Libertà va data una precisa identità -– aggiunge Patrignani - il tema del wellness è centrale per tutto il territorio romagnolo e non abbraccia solo l’attività fisica, ma anche le eccellenze enogastronomiche, stili di vita sani, un modello turistico destinato a crescere nel futuro. Questa idea va dunque nella direzione di rafforzare il brand Romagna e di fare di Cesena la capitale del benessere. Il Fitness Park in piazza della Libertà, quindi, sarebbe un passo importante per costruire una Smart city e creare nuove occasioni di sviluppo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento