menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conflitti etnici nei Balcani, incontro della Winter School con studenti e esperti

Studenti, esperti e insegnanti si confronteranno sui temi del superamento dei conflitti etnici

Cesenatico diventa capitale dell’impegno per la pace nei Balcani. Con questo spirito dal 12 al 19 dicembre, all’Hotel Miramare, si terrà una full immersion di 6 giorni che vedrà protagonisti tanti studenti. Un'iniziativa organizzata dalla Winter school, dall’Istituto per l'Europa centrale e balcanica in collaborazione con l'Università di Bologna e con il patrocinio dell’Assemblea legislativa e della Giunta della Regione Emilia-Romagna. 

Nei sei giorni di full immersion, 30 studenti provenienti da Albania, Serbia, Ucraina, Croazia, Montenegro e Italia si confronteranno con esperti e insegnanti sui temi del superamento dei conflitti etnici, la pacificazione interna e le migrazioni, fenomeni che dall’inizio degli anni ’90 hanno interessato la penisola balcanica.

Davvero tante le università in campo come la New York University di Tirana, il Movimento europeo di Serbia, l’Università di Dubrovnik (Croazia) e l’Università delle Scienze e della Tecnologia di Sarajevo (Bosnia-Erzegovina). Soggetti tutti coinvolti nel Jean Monnet Network, programma della Commissione europea dedicato alla formazione.

“Vogliamo favorire il dialogo e la riconciliazione in aree profondamente divise, ma che hanno anche problemi di consolidamento della loro identità di fronte ai nuovi fenomeni globali, compresi immigrazione e coesione territoriale”, spiega Stefano Bianchini, docente dell’Università di Bologna e organizzatore della Winter school di Cesenatico. I 30 studenti sono stati scelti su una platea di 109 aspiranti attraverso una selezione fatta dalle diverse Università che partecipano al progetto.
"È un’iniziativa che consente ai ricercatori della Winter school, impegnati nello studio dei processi di riconciliazione, cooperazione territoriale e interculturalità, di entrare in contatto con la nostra regione e in particolare con la Romagna". Lo ha dichiarato l’Assessore regionale al Turismo Andrea Corsini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ristrutturare

Muri portanti: cosa c'è da sapere prima di modificarli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento