Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca

Confesercenti: "Fronte comune contro le derive dell'azzardo"

L’Assemblea regionale dell’Emilia-Romagna ha appena approvato una Legge per contrastare il fenomeno del gioco d’azzardo e della ludopatia

La Fiepet-Confesercenti Cesenate (la Federazione dei Pubblici Esercizi) ha partecipato ai tre incontri indetti dal Comune di Cesena, dal Sert e dall’Ausl, con le associazioni di categoria dei pubblici esercizi e dei circoli per contrastare il fenomeno della ludopatia, che sta purtroppo interessando anche il territorio cesenate.

Incontri (l’ultimo si è tenuto lunedì 1 luglio) che, in effetti, hanno anticipato la Legge regionale. Fin dai primi incontri la posizione di Fiepet-Confesercenti è stata quella di collaborare con le istituzioni affinché si potesse fare una buona prevenzione verso i clienti che potevano dare sintomi di dipendenza da gioco ma nel contempo, i rappresentanti della Fiepet-Confesercenti si sono fatti promotori della richiesta di poter giungere ad un incentivo o a uno sgravio fiscale per i pubblici esercizi che hanno fatto la scelta, prima di tutto etica, di non tenere nel proprio locale né slot machine né qualsiasi altro tipo di gioco d’azzardo (ora Slot FreE-R).

Una richiesta avanzata, anche nelle prime fasi dell’ultimo incontro in comune del 1 luglio, all’assessore Simona Benedetti, dalla folta delegazione della Fiepet-Confesercenti Cesenate. L’assessore Benedetti ha condiviso le richieste avanzate dimostrando volontà di portare le istanze al coordinamento regionale che si è istituito sull’argomento.

La Fiepet-Confesercenti ha svolto osservazioni, condivise dalle istituzioni, affinchè non si procedesse verso una “criminalizzazione” dei pubblici esercizi che detengono apparecchi da gioco, peraltro previsti da una legge nazionale e sugli introiti dei quali lo Stato raccoglie una buona fonte di guadagno. “Il gioco deve essere inquadrato prima di tutto sotto un aspetto ludico di passatempo e divertimento”, è il concetto condiviso con le istituzioni insieme alla volontà di procedere, con tutte le forme, a collaborare perché il divertimento non diventi grave problema e, appunto, ludopatia.

Durante la riunione del 1 luglio Michele Sanza, direttore del Sert e Matteo Gaggi, dirigente dei Servizi sociali del Comune di Cesena, hanno illustrato e chiesto parere sul piano di comunicazione, previsto nelle riunioni precedenti con le associazioni, che si vuole portare avanti in collaborazione con gli operatori stessi. La Fiepet-Confesercenti sarà come sempre in prima linea, a fare la sua parte e a tutelare le imprese.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confesercenti: "Fronte comune contro le derive dell'azzardo"
CesenaToday è in caricamento