Confartigianato mette in croce il Sistri: "Ritirare e abrogare"

"Tra i balzelli tributari - scrive Confartigianato - e burocratici che penalizzano le piccole imprese artigiane - letteralmente enciclopedici - ha dato pessima prova di sé in questi anni il Sistri"

"Tra  i balzelli tributari - scrive Confartigianato - e burocratici che penalizzano le piccole imprese artigiane - letteralmente enciclopedici - ha dato pessima prova di sé in questi anni il Sistri, il sistema di controllo per la tracciabilità dei rifiuti che ha costretto gli imprenditori, prima della sua sospensione, ad adempimenti eccessivamente brigosi e costosi, non a taglia di piccola azienda".

"Ecco allora che Confartigianato - rimarcai l Gruppo di Presidenza formato da Alessandro Naldi, Lorena Fantozzi e Ivano Scarpellini - reputa a dir poco sconcertante la decisione del Ministero competente di riavviare il Sistri nonostante tutte le criticità sul sistema di tracciabilità dei rifiuti più volte evidenziate dalle imprese. Una decisione che non tiene minimamente conto delle gravi difficoltà che in questa fase di dura e profonda recessione stanno attraversando le imprese, in particolare del terziario di mercato e dell’artigianato, ormai ridotte allo stremo: la firma e la pubblicazione in Gazzetta di un decreto del Ministro dell’Ambiente, con il quale si dispone il riavvio del sistema di tracciabilità dei rifiuti è duqnue un provvedimento incomprensibile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per la sopravvivenza del sistema economico e produttivo - aggiunge il Gruppo di Presidenza - del Paese è indispensabile ritirare e abrogare il decreto e, contestualmente, prorogare l’attuale periodo di sospensione del sistema e relativi contributi. Inoltre secondo Confartigianato il riavvio di questo strumento dovrà necessariamente essere subordinato alla formulazione di un nuovo sistema di tracciabilità di semplice utilizzo, efficace per il reale contrasto alle ecomafie, di vantaggio per le imprese, fondato su criteri di trasparenza ed efficienza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento