menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confartigianato dona al Vescovo un nuovo personaggio del Presepe: l'infermiera anti-Covid

“Si tratta  - afferma il Gruppo di Presidenza Confartigianato Cesena -  di un’iniziativa pluriennale per valorizzare la tradizione del Presepe, avviata a livello nazionale e declinata nei territori"

Giovedì alle 17, in occasione della messa natalizia che sarà officiata in sicurezza e col distanziamento dal vescovo monsignor Douglas Regattieri nella sede cesenate di via Alpi, Confartigianato Cesena consegnerà alla guida pastorale diocesana un nuovo personaggio del Presepe 2020: l’infermiera impegnata a salvare la vita delle persone colpite dal Covid-19  raffigurata in una statuina realizzata da un laboratorio di arte presepiale di Napoli associato a Confartigianato. Il simbolo dell’impegno e del sacrificio di tutto il mondo della sanità per la cura delle persone colpite dalla pandemia è protagonista di un’iniziativa promossa da Confartigianato, Coldiretti, Fondazione Symbola, sotto l’egida del Manifesto di Assisi.

“Si tratta  - afferma il Gruppo di Presidenza Confartigianato Cesena  (Daniela Pedduzza, Stefano Raffili e Marcello Grassi )-  di un’iniziativa pluriennale per valorizzare la tradizione del Presepe, avviata a livello nazionale e declinata nei territori.. Insieme con Coldiretti e Symbola, Confartigianato promuove la realizzazione di iniziative simboliche in tutte le province con la consegna ai vescovi delle Diocesi di tutta Italia di una statuina, la statuina dell’anno, che mette in evidenza i mestieri che aggiornano e attualizzano i personaggi del Presepe. Quest’anno si è deciso di rendere omaggio agli operatori sanitari con la raffigurazione di un’infermiera realizzata in esclusiva per l’occasione dalla prestigiosa bottega d’arte presepiale napoletana ‘La Scarabattola’ dei Fratelli Scuotto. Con questo gesto, Confartigianato vuole onorare tutti gli ‘eroi’ della quotidianità che si impegnano per gli altri in questi mesi così difficili, in sintonia con il messaggio di Papa Francesco che nei giorni scorsi ha ringraziato chi si adopera per gli altri nella pandemia, paragonandoli a San Giuseppe: l’uomo che passa inosservato. Artigianato significa impresa che fa comunità. E lo abbiamo dimostrato anche in questa terribile circostanza della pandemia. Con il nostro lavoro abbiamo garantito prodotti e servizi indispensabili alle persone. Ma abbiamo anche contribuito ad offrire sostegno alla collettività. Per questo, in un anno così difficile per le nostre comunità e per i nostri imprenditori abbiamo voluto mettere al centro del presepe i valori della solidarietà e della generosità testimoniati da tutti coloro che si battono per salvare la vita delle persone”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento