Concorso annullato a Ginecologia, il direttore dell'Ausl Tonini riferirà in commissione

Con una lettera inviata giovedì al Sindaco Paolo Lucchi, il Direttore Generale dell'Asl Romagna Marcello Tonini dichiara la propria disponibilità a partecipare a un'audizione

Con una lettera inviata giovedì al Sindaco Paolo Lucchi, il Direttore Generale dell’Asl Romagna Marcello Tonini dichiara la propria disponibilità a partecipare a un’audizione con la quarta Commissione consiliare in merito al  concorso per la Direzione dell’Unità Operativa di Ostetricia Ginecologia dell’Ospedale “Bufalini”. A darne notizia lo stesso Sindaco Lucchi e l’Assessore ai Servizi per le persone Simona Benedetti, con una comunicazione inviata subito dopo a tutti i consiglieri comunali.

La richiesta della commissione era stata avanzata dal Movimento 5 Stelle. Nella loro nota, il Sindaco e l’Assessore Benedetti riaffermano  l’impegno dell’Amministrazione comunale di Cesena perché il confronto sui temi della sanità sia sempre improntato al dialogo e alla trasparenza, ma al tempo stesso ribadiscono la necessità di tenere distinto il ruolo di chi, nelle istituzioni,  ha compiti di controllo e verifica da quello degli organi preposti alla gestione.
 
Entrando nel merito della vicenda specifica legata alla nomina del dirigente dell’Ostetricia Ginecologia cesenate, il Sindaco Lucchi e l’Assessora Benedetti si richiamano alla programmazione già espressa dai vertici Asl. Ma, soprattutto, Sindaco e Assessore esprimono apprezzamento e fiducia nei confronti  degli operatori sanitari del reparto. “Noi siamo al loro fianco – dichiarano -  pronti a difenderne l'impegno ed a farci garanti del futuro di un reparto al quale siamo molto interessati”.

E sul pasticcio del concorso bandito con grande ritardo, assegnato ad un professionista e poi annullato scrivono Lucchi e Benddetti: “In relazione all'Ostetricia Ginecologia, restiamo fermi sulle indicazioni programmatorie proposte con continuità ai vertici dell’Azienda ASL della Romagna, centrate sulla necessità che i servizi rivolti alle concittadine cesenati e alle altre numerose donne provenienti da fuori territorio mantengano livelli di qualità coerenti con le indicazioni regionali e con la storia di eccellenza del nostro Bufalini. Ci spiace moltissimo che in questi giorni ed in queste ore più d’uno abbia teso a dare un'immagine negativa di coloro che operano in quel reparto del nostro Bufalini. Siamo certi che non lo meritino, poiché si tratta di professionisti capaci, legati alla nostra comunità, in grado di svolgere un lavoro apprezzato dai tanti che continuano ad affidarsi alle loro mani, come i numeri visti in occasione del Comitato cittadino per l’Ospedale Bufalini solo qualche mese fa, confermano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento