Con gli scout a pulire la città, in tre ore 41 sacchi di immondizia a Savignano

Si consolida l’iniziativa lanciata dal gruppo Agesci: domeniche “green”dedicate alla raccolta rifiuti

Quarantuno sacchi di immondizia raccolti in meno di tre ore: già dopo i primi due incontri l’attività di “pulizia della città”avviata dal gruppo Agesci di Savignano sul Rubicone si dimostra quanto mai utile e apprezzata, aggregando volontari desiderosi di dare una mano per il decoro della città. “Sono stati gli scout stessi – spiegano il sindaco Filippo Giovannini e l’assessore all’Ambiente Natascia Bertozzi - a proporci questa attività, rendendosi disponibili a organizzare insieme alcune mattinate di raccolta. Il loro entusiasmo ci ha travolto: c’è tanta voglia di fare nella nostra comunità, soprattutto tra le giovani generazioni. Insieme si possono organizzare iniziative che, oltre a portare un beneficio concreto alla collettività, creano occasioni di aggregazione e conoscenza”.

Tutto è così partito a dicembre, quando il Clan del gruppo Savignano 1 ha lanciato l’idea, chiedendo la collaborazione dell’amministrazione comunale per dare risalto e supporto all’iniziativa: ritrovarsi insieme di domenica mattina, in un’atmosfera informale, per pulire gli spazi urbani dando a tutti la possibilità di aggregarsi liberamente, senza vincoli di orario.

Nella prima domenica di attività, il 9 dicembre, ci si è quindi concentrati su viale della Repubblica, sull’area residenziale detta “Villaggio Santa Lucia”, su piazza Giovanni XXIII e viale della Libertà: armati di sacchi e guanti oltre venti volontari tra scout, cittadini, sindaco Giovannini e assessore Bertozzi hanno quindi perlustrato le aree scelte riempiendo circa una dozzina di sacchi con cartacce e rifiuti.

Ben più corposo invece il carico raccolto all’indomani delle festività: domenica 13 gennaio il secondo incontro, in cui si è scelto di agire sul parcheggio Montanari e  sulla ex provinciale parallela alla sp33, in corrispondenza del cavalcavia verso Gatteo, sempre con una “manodopera” di oltre venti volontari. Una “campagna di raccolta” che, in quel solo tratto, ha fatto riempire 31 sacchi di materiale di scarto, principalmente abbandonato lungo i margini della strada:oltre a plastica e cartacce c’erano addirittura un paraurti, resti di una vecchia autoradio e altri materiali di scarto automobilistici.

“Al plauso agli scout – concludono sindaco e assessore - si associa purtroppo la constatazione di quanta inciviltà ci sia ancora da parte di alcuni cittadini: sembra incredibile che ancora ci sia chi abbandona in strada rifiuti, talvolta anche ingombranti, quando le soluzioni per smaltirli correttamente sono gratuite e a disposizione di tutti. Questa iniziativa va sostenuta anche per il suo valore divulgativo, quando in ballo ci sono gli spazi in cui tutti viviamo si deve agire e se ne deve anche parlare”.

Prossima data di raccolta:  domenica 3 marzo, sempre con ritrovo alle 10 in piazza Borghesi,con possibilità di unirsi al gruppo per chiunque voglia dedicare un po’ di tempo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento