Comune senza bilancio? Sì, ma con una "road map" delle cose da fare

che nei prossimi mesi, nonostante l'esercizio provvisorio, l'Amministrazione comunale continuerà fino in fondo il proprio lavoro, per portare a compimento i progetti avviati, in coerenza con il piano di mandato.

Il destino del bilancio 2014 è ancora nebuloso, ma questo non significa che il Comune di Cesena rimarrà paralizzato in attesa che la situazione si sblocchi. Al contrario, anche nei prossimi mesi, nonostante l’esercizio provvisorio, l’Amministrazione comunale continuerà fino in fondo il proprio lavoro, per portare a compimento i progetti avviati, in coerenza con il piano di mandato. E' il messaggio che lancia il Comune di Cesena, dopo quello - più destabilizzante- che gran parte del 2014 passerà nell'impossibilità di elaborare il bilancio di previsione.

A rassicurare sulla prosecuzione delle attività programmate è il Sindaco Paolo Lucchi. Dopo la lettera aperta dei giorni scorsi con la quale - davanti alla ridda di annunci e smentite su IUC, Tari, Tasi - si metteva a fuoco l’attuale impossibilità di impostare il documento di programmazione economico-finanziaria del Comune in assenza di indicazioni chiare da parte del Governo, oggi il Sindaco di Cesena prova a guardare comunque avanti e dice: E' vero, l’approvazione del bilancio 2014 appare ancora lontana (e c’è il rischio concreto che se ne debba occupare la prossima Amministrazione), ma nel frattempo c’è già molta carne al fuoco, con progetti che stanno per arrivare al traguardo e altri in rampa di lancio. E soprattutto ci sono servizi da garantire e da rafforzare, impegni da mantenere, procedure da completare, per dare a cittadini e a imprese le risposte che si attendon"o.

La road map dei prossimi mesi viene tracciata in una comunicazione inviata ai capigruppo, e si dipana fra difesa della coesione sociale e dei servizi educativi, politiche del lavoro, attuazione del pacchetto – sicurezza, avvio di alcuni progetti importanti, come quello per la riqualificazione della via Emilia e il Tecnopolo, sviluppo del percorso in preparazione al nuovo Piano Strutturale, lavori preparatori per ampliare la raccolta differenziata in altri quartieri, interventi per valorizzare l’offerta culturale e turistica di Cesena, semplificazione. Insomma, nonostante la situazione di estrema incertezza per i Comuni, l’agenda dell’Amministrazione di Cesena per la parte conclusiva di questa legislatura rimane fitta di impegni.

Ecco quindi la road map.

Servizi sociali. Sul fronte decisivo della coesione sociale, l'impegno proseguirà costante, supportato da un solido sistema di interventi pubblici e privati che vede le istituzioni lavorare con sempre maggiore intensità insieme alle associazioni e alle imprese sociali per mantenere e rinnovare la rete cesenate di garanzie a sostegno dei cittadini più fragili. Tre le linee di azione prioritarie: in primo luogo, ilcontrasto alla povertà e il sostegno alle oltre 1.500 famiglie povere della città, con attenzione specifica ai bambini, alle situazione di disagio sociale e di disoccupazione. Massima attenzione sarà riservata allo sviluppo degli strumenti difacilitazione al re-inserimento nel mercato del lavoro e di sostegno ai giovani in situazione di fragilità sociale. Si punterà, poi, a consolidare il sistema diservizi residenziali e domiciliari per gli anziani e le persone con disabilità, continuando anche a sviluppare la rete dei servizi territoriali e dei luoghi di socializzazione e di primo sostegno diffusi nei quartieri. Infine, fari puntati sulcapitolo casa, attraverso il supporto economico e sociale alle famiglie per il mantenimento dell'alloggio ed il contenimento dell'impatto devastante derivante dagli sfratti.

Lavoro. Il tema dell’occupazione resta fra le priorità del nostro operato. I prossimi mesi vedranno proseguire le attività per il potenziamento del “Pacchetto Lavoro”. In particolare ci adopereremo per sostenere i progetti relativi allo strumento deitirocini e a facilitare le opportunità di neoimprenditoria da parte dei giovani, creando le condizioni per un migliore accesso ai servizi di accompagnamento alla creazione di impresa, in particolare creativa e innovativa, con la predisposizione di servizio di supporto ad hoc. Inoltre, si punterà a favorire, attraverso l’Informagiovani e altri strumenti (sito internet, pubblicazioni), l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, l’orientamento per la ricerca del lavoro e l’informazione sulle strutture dedicate alla formazione professionale. E naturalmente ci impegneremo per consolidare le attività di Cesena Lab.

Sicurezze. Sul fronte delle sicurezze, sta procedendo l’impegno per concretizzare gli indirizzi del ‘pacchetto sicurezza’ approvato nell’ottobre scorso, che prevede di individuare sedi più idonee per Polizia e Carabinieri. In particolare, si conta di sottoscrivere nei prossimi mesi l’Accordo di Programma per la realizzazione della nuova Caserma dei Carabinieri col soggetto che sarà selezionato fra le proposte giunte in risposta all’avviso pubblico scaduto il 27 dicembre. Si procederà, inoltre, con lo studio per implementare il sistema di videosorveglianza del comune, e naturalmente proseguirà il coordinamento fra Polizia Municipale e Forze di Polizia, e così come gli stretti rapporti con Prefettura e Questura in tema di Ordine e Sicurezza Pubblica. Importanti novità anche per la Protezione Civile, che verrà dotata di una nuova sede operativa ricorrendo a uno dei padiglioni smantellati di piazza Aguselli, mentre si sta procedendo anche per rafforzare il gruppo comunale volontari e per la messa a punto di progetti di educazione sulla conoscenza del rischio e la valutazione delle emergenze nelle scuole e verso la cittadinanza.

Pubblica Istruzione. Il mantenimento, e anzi, il consolidamento del modello educativo e pedagogico del servizio pubblico e della gestione diretta di nidi d’infanzia e scuole materne di Cesena è un obiettivo irrinunciabile. In questa direzione procederemo con un progetto di rinnovamento e adattamento del servizio educativo per renderlo sempre più allineato alle esigenze delle famiglie. In programma anche il monitoraggio della qualità del servizio pedagogico dagli 0 ai 18 anni in collaborazione con l’Ausl di Cesena, la Facoltà di Psicologia, la Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena e l’Ufficio Scolastico Provinciale e il potenziamento dell’intervento di sostegno all’handicap nelle scuole di ogni ordine e grado. In previsione anche l’estensione ai servizi educativi 0-6 delle modalità di pagamento delle rette con pre-pagata, ai fini di alleggerire il carico mensile delle rette per le famiglie.

Lavori pubblici. Anche sul fronte dei lavori pubblici l’attività procede su più fronti. Per quanto riguarda la viabilità, è stato appena affidato l’incarico di progettazione definitiva dell’intervento di riqualificazione della via Emilia ovest, che comprende la realizzazione della pista ciclabile e la sistemazione delle aree laterali, così come scaturito dal concorso di idee lanciato due anni fa. In programma anche l’avvio dei lavori per la realizzazione della rotonda all’incrocio del Rugantino, mentre stanno per partire le procedure progettuali per quella in zona S. Cristoforo. Nel frattempo, sono in corso studi preliminari per la riqualificazione della via Cervese dopo l’apertura (entro febbraio) della Gronda Bretella. E, naturalmente, proseguirà l’impegno per la manutenzione stradale e il completamento dei piani particolareggiati del traffico.

In centro storico, com’è noto, sono in dirittura di arrivo i lavori di ristrutturazione del Foro Annonario (la cui inaugurazione è prevista per il 15 marzo) ed è in corso di ultimazione anche il primo lotto di ristrutturazione del Palazzo Comunale. Nelle prossime settimane partiranno anche i lavori per il ripristino del parcheggio in piazza Aguselli. Fra i prossimi interventi anche l’avvio della riqualificazione del comparto via Fantaguzzi – via Albizzi. Prosegue anche l’attività programmata in ambito di edilizia scolastica, che vedrà a breve l’ampliamento della scuola d’infanzia a San Vittore e il miglioramento sismico della scuola primaria di Borello. Si stanno perfezionando, inoltre, le procedure per l’assegnazione dei lavori del Tecnopolo di Cesena, con la prospettiva di aprire il cantiere entro febbraio.

Urbanistica. Per quanto riguarda il tema della riqualificazione urbana, già nelle prossime settimane si preannuncia un appuntamento importante, quando sarà votata in Consiglio Comunale l’adozione della Variante di Salvaguardia, allo scopo di governare la fase transitoria verso il nuovo Piano Strutturale. Gli indirizzi per questa nuova pianificazione sono contenuti in un Documento Strategico, che elenca i 10 punti più importanti per delineare la Cesena del futuro. Ma grazie all’adozione della Variante di Salvaguardia sarà possibile anticipare già ora, nel vigente PRG 2000, alcuni di questi temi: in essa, infatti, sono comprese misure per limitare il consumo di nuovo territorio – a cominciare dalla riduzione delle grandi aree di trasformazione residenziali e produttive, anche se previste dal vigente PRG, ma non ancora attuate -, per incentivare il risanamento energetico e la sicurezza sismica dell’ esistente, per garantire lo sviluppo delle aziende e del lavoro. Inoltre allo scopo di promuovere politiche di riqualificazione e di rigenerazione urbana, verrà recepita la nuova normativa in materia di “Semplificazione della disciplina edilizia” prevista dalla L.R. n. 15 del 30 .7.2013.

Ambiente. Per quanto riguarda le politiche ambientali, proseguiranno le iniziative legate alla raccolta differenziata con la progettazione di un'ulteriore estensione del sistema porta a porta ad altri quartieri, e la partecipazione attiva al percorso di definizione del nuovo piano regionale dei rifiuti. Il lavoro di sviluppo ed implementazione del piano energetico proseguirà con la realizzazione del progetto di autosufficienza energetica da fonti rinnovabili e di riduzione dei consumi degli edifici comunali (riduzione progressiva del C02). Continueranno anche le attività di promozione della mobilità sostenibile, in particolare sui percorsi casa-scuola sicuri e il piedibus. Sul versante dei progetti europei, oltre a proseguire lo sviluppo di quelli già in atto, segnaliamo l’avvio in queste settimane di un nuovo progetto sul tema delle smart cities. Inizieremo, inizieremo, inoltre, a lavorare sulle nuove opportunità di finanziamento legate alla nuova programmazione dei fondi europei 2014-2020, promuovendo anche momenti di informazione e confronto a livello cittadino.

Semplificazione. Prosegue l’impegno per lo snellimento burocratico e la semplificazione delle pratiche e dei procedimenti, che ha contraddistinto l’attività di questa amministrazione fin dal suo insediamento, con risultati positivi. Dopo la recente apertura a pieno regime dello Sportello Facile, sta procedendo la digitalizzazione degli archivi mentre si lavora per rendere sempre più facile ed efficace l’interazione con i diversi settori comunali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cultura e Turismo. Per sviluppare la promozione turistica di Cesena e del suo territorio, stiamo per varare la realizzazione di un nuovo video promozionale, in stretto contatto con le Associazioni di Categoria per la promozione, oltreché attraverso lo sviluppo di sinergie di Area Vasta.Le attività di promozione culturale e turistica della città proseguiranno anche con lo studio di interventi di valorizzazione dell’area tracciata dai principali punti di interesse culturale presenti nel centro storico della città: Biblioteca Malatestiana, Centro Cinema San Biagio, Teatro Bonci, Palazzo Guidi, Palazzo Nadiani, insieme alla Rocca Malatestiana. Ma in campo culturale, resta in primo piano la Biblioteca Malatestiana. Dopo l’inaugurazione a dicembre della nuova ala, ora ci stiamo concentrando sul nuovo modello organizzativo, sul nuovo assetto di gestione dei servizi erogati e sulla messa a punto di un programma di iniziative per l’anno dedicato alla Biblioteca Malatestiana. Si stanno valutando, inoltre, idee per l’utilizzo degli spazi lasciati liberi dal Corelli, con l’obiettivo di creare qui una ‘casa della cultura’ che ospiti iniziative di carattere culturale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenda nel parcheggio del Bufalini, Cesena tra le prime città a sperimentare i tamponi "drive-through"

  • Cesena, Gambettola e Mercato Saraceno: un bollettino nero con altri decessi

  • San Cristoforo piange l'ultima vittima del Coronavirus: "Era socievole e attivo nel volontariato"

  • Cresce il 'focolaio' nella casa di riposo, 15 contagiati. "Guarito un agente della Polizia Locale"

  • Coronavirus, frenata nei contagi nel Cesenate: "solo" 14 in più. Ma c'è un altro decesso

  • Una 'maschera' che agevola la comunicazione tra sanitari e pazienti: l'intuizione dell'azienda

Torna su
CesenaToday è in caricamento