Comitato risparmiatori Carisp: "Aperto un dialogo con Credit Agricole Italia"

Incontro fra il presidente del cda della banca Ariberto Fassati, l'amministratore delegato Giampiero Maioli, e una delegazione di rispariatori

"Accolta la proposta del Comitato Difesa Risparmiatori Carisp Cesena. A breve si terrà un incontro fra il presidente del cda della banca Ariberto Fassati, l'amministratore delegato Giampiero Maioli, e una delegazione del nostro Comitato per discutere delle proposte avanzate in merito ad un possibile fondo di ristoro per gli azionisti-risparmiatori della vecchia Cassa di Risparmio di Cesena, acquisita dalla banca francese". Ad annunciarlo è lo stesso Comitato Difesa Risparmiatori Carisp Cesena al termine dell'assemblea di bilancio degli azionisti di Credit Agricole Italia, la banca che ha incorporato nel 2018 le tre Casse di Risparmio in forte sofferenza di Cesena, Rimini e San Miniato. "La discussione sul Bilancio d'esercizio 2018 della banca - spiega il comitato in una nota stampa - ha consentito ai noi azionisti di fare alcune riflessioni in merito alle strategie bancarie di Credit Agricole Italia, in riferimento ad una possibile ricucitura di uno strappo avvenuto con i risparmiatori-azionisti dell'ex Carisp Cesena. Il Bilancio 2018 della banca si è chiuso con un utile di 274 milioni di euro, un +10% rispetto al risultato gestionale del 2017. A fronte tale ottimo risultato gestionale, nessuna somma è stata messa a bilancio per risarcire le uniche vittime del crac che colpì Carisp Cesena nel 2015".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante tale discussione del Bilancio, il nostro Comitato - presente con una delegazione di una ventina di azionisti - ha chiesto e ottenuto di poter incontrare a breve i vertici della nuova banca, chiedendo l'inserimento - nel Bilancio del 2019 - di un fondo di ristoro al fine di risarcire gli azionisti, con importi congrui ed adeguati. "Il tutto - concludono - è motivato dal fatto che i banchieri di Credit Agricole Italia si andranno a breve ad appropriare del cosiddetto "tesoretto fiscale" di oltre 120 milioni di euro, frutto delle perdite di Carisp Cesena, ai tempi delle grandi sofferenze, che portarono al crollo verticale del valore dell'azione di Carisp Cesena. Va infatti ricordato che Carisp Cesena è stata acquisita da Credit Agricole per soli 56 milioni di euro; dal prossimo anno Credit Agricole Italia andrà a recuperare le imposte differite legate alla svalutazione delle azioni, andando ad incamerare a bilancio la bella cifra di oltre 120 milioni di euro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento