Il comitato Cesena bene comune non ce l'ha fatta

Fabbri: "Troppe firme da raccogliere e in troppo pochi giorni. Il nostro Comitato Civico "Cesena Bene Comune" era destinato senza rimedio ad essere sconfitto"

E' stata una corsa contro il tempo: in soli 80 giorni, a partire dal 15 novembre scorso, il Comitato Civico “Cesena Bene Comune” avrebbe dovuto raccogliere almeno 4.200 firme autenticate – per ogni quesito referendario - per indire in città cinque Referendum Consultivi.

Le firme autenticate raccolte ai tavoli all'aperto del nostro Comitato sono state poco meno di 1.400, per ogni quesito referendario.

"“Bisogna saper perdere”, cantavano i Rokes negli anni '60. Il periodo invernale di raccolta firme all'aperto - scrive Davide Fabbri - non ci ha ovviamente aiutato. Le mancate autorizzazioni per tavoli di raccolta firme all'interno di centri commerciali cittadini, ci hanno ovviamente penalizzato. Il comitato Civico “Cesena Bene Comune” ha lanciato idee e proposte culturali che riteniamo essere ancora attuali, per dare valore a parole importanti come “partecipazione” e “trasparenza” nelle scelte del governo del territorio".

"Abbiamo sperato - spiega - di poter indire referendum su politiche urbanistiche, ambientali, sociali e culturali, pensati per dare una ventata di energia positiva alla città, per allargare gli spazi della democrazia, per risollevare le coscienze e mobilitare cittadini non rassegnati, appassionati, indignati, attivi".

Questi i contenuti dei 5 Referendum Consultivi Comunali di Cesena:
1 Applicare la strategia “Cemento Zero”: ridurre il consumo di territorio in zona collinare ed agricola, per tutelare i terreni agricoli ad uso agricolo-alimentare, per il recupero di beni culturali-architettonici-storici di proprietà pubblica del Comune di Cesena.
2 Ridurre traffico e smog attraverso il potenziamento dei mezzi pubblici, la pedonalizzazione del centro storico, e la non realizzazione del progetto del sindaco del nuovo parcheggio previsto su viale Carducci.
3 Conservare il tratto di fiume Savio fra il Ponte Vecchio e il Ponte Risorgimento, ed evitare la concessione ai privati a scopo commerciale di un bene comune, prevista nel progetto comunale di “Savio Beach”.
4 Difendere l'acqua pubblica e chiedere al Comune di Cesena l'uscita dalla società affaristica Hera spa.
5 Attuare concretamente la strategia “Rifiuti Zero”, estendendo su tutto il territorio comunale il modello di raccolta differenziata domiciliare “porta a porta”, la riduzione della produzione dei rifiuti.

"Nonostante - aggiunge - la sconfitta del mancato raggiungimento delle firme necessarie, desideriamo ringraziare i tanti volontari dei tavoli di raccolta firme, desideriamo ringraziare i 1.400 cittadini che hanno sperato nella possibilità di tenere a Cesena i 5 Referendum e i diversi consiglieri comunali e provinciali che hanno autenticato le firme".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Facciamo appello alla Giunta del Comune di Cesena e a tutte le forze politiche presenti in Consiglio Comunale, affinchè si impegnino a rivedere l'attuale Regolamento sul Referendum Comunale, rivedendo il numero necessario delle firme dei sottoscrittori per indire un Referendum comunale o il numero delle giornate per raccogliere le firme ; riteniamo infatti – alla luce della nostra esperienza – troppo alta la quota delle 4.200 firme (il 5% dei residenti maggiorenni) e troppo bassa il numero delle giornate consentite per la raccolta delle firme (attualmente sono 80)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento