Tradito dal nervoso: dal controllo stradale si scopre una "casa stupefacente"

Tutto è iniziato da un controllo stradale svolto a Savignano

In casa aveva allestito una serra per coltivare marijuana. Un savignanese di 32 anni è stato arrestato mercoledì pomeriggio dagli agenti dell'Unità Antidegrado (servizio associato polizie municipali di Cesenatico e Unione Rubicone-mare) con l'accusa di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio. Tutto è iniziato da un controllo stradale svolto a Savignano. Alla vista del personale in divisa l'automobilista ha manifestato un certo nervosismo, che ha spinto gli agenti ad approfondire il controllo. A bordo aveva un piccolo quantitativo di marijuana.

La sorpresa è arrivata dalla perquisizione domiciliare. In casa è stata trovata una serra riscaldata sotto la quale stavano maturando 5 piante di cannabis alte circa 80 centimetri. In un'altra stanza è stata rinvenuta marijuana essiccata e suddivisa in vari contenitori, frutto quindi dei precedenti "raccolti" per un quantitativo di circa 500 grammi. Giovedì l'indagato è comparso in tribunale per l'udienza per direttissima: il giudice ha convalidato l'arresto, disponendo la misura del divieto di dimora a Savignano in attesa del processo che si terrà con rito abbreviato.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento