Smercio di "coca" in vallata: due in manette e oltre 40 grammi sequestrati

Droga destinata al mercato locale dell'Alta valle del Savio: erano due senegalesi a gestire il "traffico" di cocaina con base a San Piero in Bagno. I due sono finiti in manette per mano dei carabinieri

Droga destinata al mercato locale dell'Alta valle del Savio: erano due senegalesi a gestire il “traffico” di cocaina con base a San Piero in Bagno. I due sono finiti in manette per mano dei carabinieri, che hanno recuperato in tutto anche 42 grammi di cocaina e diverse centinaia di euro in contante, probabile frutto dello smercio.

Non si tratta di due ragazzini: i due senegalesi arrestati hanno 46 e 47 anni: sono operai in una ditta di Bagno e da decenni si trovano in Italia, insomma non proprio il classico immigrato senza contatti col luogo in cui abita. I due vivevano in due appartamenti diversi e all'interno di uno di questi i militari hanno individuato il classico armamentario dello spaccio: bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Il tutto bello apparecchiato sulla tavola, con tanto di dosi già suddivise pronte all'uso del “consumatore dell'ultimo momento”. Il rimanente invece era stato occultato in un capo d'abbigliamento. Ha coordinato l'indagine il pm Filippo Santangelo. Al momento sono stati posti ai domiciliari.

I carabinieri li "attenzionavano" da tempo e per evitare parole equivoche che potessero essere "orecchiate" dagli investigatori nel loro gergo convenzionale la droga era diventata una "app" del telefono. Ma i carabinieri non hanno abboccato alla storia dei finti maniaci degli smartphone

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento