rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Cesenatico

Cambiamenti climatici, si alza il livello del mare. Cesenatico a rischio inondazioni? Ne parla l'esperto al circolo Arci

"Già numerose inondazioni hanno colpito il litorale di Cesenatico: le più gravi sono state quella dell’ottobre 1996 (che ha sommerso i quartieri Madonnina e Santa Teresa), del dicembre 1997 e del novembre 1999, a cui è seguita quella del settembre 2004"

Mercoledì 9 Febbraio alle 20.45, al Circolo Arci di Borella di Cesenatico si terrà il quinto incontro dal titolo “Alluvioni costiere e cambiamento climatico, conoscere per agire, il caso di Cesenatico". Relatore sarà l'ingegnere Paolo Mazzoli (Studio GECOsistema Rimini) preceduto dal video di Piero Angela dal programma Super Quark.

"Le nostre coste soffrono sempre di più per la crescita del livello del mare provocata dal cambiamento climatico e in particolare per il riscaldamento dovuto all’effetto serra antropico, cioè i gas immessi nell’atmosfera dalle attività umane. E’ un ecosistema fragile minacciato dall’aumento dell’erosione e dagli allagamenti.  L’innalzamento del livello del mare dovuto al cambiamento climatico è uno dei parametri chiave che influenza la probabilità di future inondazioni.  La crescita del livello del mare può causare inondazioni, erosione della costa e della spiaggia e scomparsa di quelle zone costiere che sono al di sotto del livello del mare. Inoltre, l’innalzamento del livello del mare aumenta la probabilità di violente tempeste, causa l’ingressione marina sulla terraferma e mette in pericolo gli ecosistemi nei pressi della costa".

"Già numerose inondazioni hanno colpito il litorale di Cesenatico: le più gravi sono state quella dell’ottobre 1996 (che ha sommerso i quartieri Madonnina e Santa Teresa), del dicembre 1997 e del novembre 1999, a cui è seguita quella del settembre 2004. All’inizio di marzo 2011, un’area estesa di Cesenatico è stata allagata: un migliaio di persone sono state coinvolte e circa 400 edifici sono stati danneggiati, tra le abitazioni private e le imprese artigianali. L’ultima inondazione si è verificata nel Febbraio 2015, in cui si sono sommati eventi eccezionali e l’acqua ha invaso scuole, case, alberghi causando non pochi danni.  Non molto confortanti, per Cesenatico, le previsione dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) secondo le quali nel 2080 l’innalzamento del livello dei mari, dovuto al riscaldamento globale, avrà come conseguenza l’ingressione marina per 50 metri nella spiaggia di ponente e il raggiungimento del Parco pubblico a Levante. Cosa fare? Per evitare conseguenze disastrose è possibile predisporre nuove strutture difensive lungo le coste?".  Di questo, nel più vasto contesto della pericolosità da alluvioni, se ne parlerà con Paolo Mazzoli, ingegnere ambientale e direttore tecnico di GECOsistema, società specializzata in consulenza ambientale, relatore della serata.

La partecipazione è libera e gratuita ma per accedere si devono osservare le regole anti Covid 19. Essere in possesso di Green Pass e muniti di mascherina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambiamenti climatici, si alza il livello del mare. Cesenatico a rischio inondazioni? Ne parla l'esperto al circolo Arci

CesenaToday è in caricamento