rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Sicurezza

Indice della criminalità, il Sole misura la situazione a Forlì-Cesena: quasi 1200 denunce per furto ogni 100mila abitanti

Focalizzandoci sulla nostra provincia, la perdita di otto posizioni nella classifica del Sole è attribuile alla voce "omicidi da incendi stradali", con ben 14 denunce, 3,6 ogni 100mila abitanti

La provincia di Forlì-Cesena dal 40esimo al 32esimo posto, con 12.935 denunce, 3303,8 ogni 100mila abitanti. E' stata pubblicata la consueta classifica del Sole 24 Ore che fotografa la geografia del crimine in Italia attraverso il numero dei reati denunciati rapportato alla popolazione residente. Le statistiche del 2021 sono state estratte dalla banca dati interforze dal dipartimento di Pubblica Sicurezza del ministero dell’Interno per il Sole 24 Ore, poi confrontate con quelle degli anni precedenti.Sul podio per nulla invidiabile salgono Milano, Rimini e Torino, mentre la provincia che risulta più sicura in assoluto è Oristano (106esima). Restando in Romagna, Ravenna invece migliora di tre posizioni, passando dal 17esimo posto dell'anno scorso al 20esimo di quest'anno.

"Più denunce, però, non significa per forza meno sicurezza - specificano dal Sole - Innanzitutto perché la “sicurezza urbana” è influenzata anche dalla percezione stessa che ne hanno i cittadini. Ma anche perché i dati sulle denunce riflettono la propensione dei cittadini a presentarle, legata a diversi fattori: la differente “soglia del dolore” della cittadinanza verso il crimine; il grado di fiducia nelle forze dell’ordine; la più o meno efficace presenza delle istituzioni sul territorio. A cui si aggiungono i flussi turistici: l’elevato passaggio di persone su un territorio diventa spesso bersaglio della micro-criminalità, ad esempio di borseggiatori attirati in loco dalla possibilità di “fare cassa”".

Il focus

Focalizzandoci sulla nostra provincia, la perdita di otto posizioni nella classifica del Sole è attribuile alla voce "omicidi da incendi stradali", con ben 14 denunce, 3,6 ogni 100mila abitanti: Forlì-Cesena è al sesto posto. Altra nota dolente è quella degli omicidi colposi, con 20 denunce (5,1 ogni 100mila abitanti), che piazzano la provincia in 13esima posizione. Tra le 107 province italiane quella di Forlì-Cesena è 33esima per furti, con 1.191,5 denunce ogni 100mila abitanti (4.465 in totale): nel dettaglio è 39esima nella voce "furti con strappo") (34 denunce, 8,7 ogni 100mila abitanti), 32esima per furti con destrezza (389 denunce, 99,4 ogni 100mila abitanti), 84esima furti per ciclomotori (14 denunce raccolte), 91esima furti di moto (7 denunce), 94esima per furti d'auto (61, 15.6 ogni 100mila abitanti), 34esima per furti nei negozi (348 denunce), mentre è 30esima per furti in auto in sosta (447, 11.2 ogni 100mila abitanti) e 26esima per furti in abitazione (1.049 denunce, 267,9 ogni 100mila abitanti).

Per quanto riguarda le rapine è 32esima, con 114 denunce raccolte nel 2021 (29,1 ogni 100mila abitanti):  è 29esima per rapine in abitazione (13 denunce), 31esima per rapine in esercizi commerciali (18 denunce) e 27esima per rapina in strada (67 denunce), mentre non si registrano rapine in banca. Nella voce "omicidi volontari consumati" la nostra provincia è 64esima (uno in totale), 74esima per danneggiamenti (1146 denunce, 292,7 ogni 100mila abitanti), e 45esima per i tentati omicidi (6 denunce). Per quanto riguarda le violenze sessuali, con 46 denunce (11,7 ogni 100mila abitanti) è 21esima, mentre è 90esima nella voce "violenza sessuale ai danni di minori di 14 anni" (un caso denunciato) e  75esima per sfruttamento della prostituzione e pornografia minorile (5 denunce)

Capitolo droga: è 60esima nella voce "stupefacenti" (174 denunce), 44esima per produzione e traffico (19 denunce), 74esima per spaccio (101 denunce). Trentaseiesima posizione nella voce "estorsioni" (72 denunce), mentre sono 4 le denunce per associazione per delinquere (33esimo posto). Per quanto riguarda i reati informatici, è 95esima per truffe e e frodi informatiche (1.420 denunce) e 32esima nella voce "delitti informatici" (163 denunce). Sono 43 le denunce di incendi (47esima posizione), mentre 18 quelle di danneggiamento seguito da incendio (85esimo posto). Per quanto riguarda i reati contro le persone, è 34esima per lesioni dolose (436 denunce), 41esima per percosse (104) e 70esima per minacce (412). Decimo posto nella voce "altri delitti" (4006 denunce). Un solo caso di riciclaggio di denaro pongono la provincia al lunsinghiero 105esimo posto, mentre è 46esima per contraffazione di marchi (17 denunce).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indice della criminalità, il Sole misura la situazione a Forlì-Cesena: quasi 1200 denunce per furto ogni 100mila abitanti

CesenaToday è in caricamento