Clandestino distribuisce volantini: denunciato

Negli ultimi due giorni le volanti del Posto di Polizia di Cesenatico hanno identificato numerosi cittadini extracomunitari, rintracciati in città e in prossimità degli arenili

Negli ultimi due giorni le volanti del Posto di Polizia di Cesenatico hanno identificato numerosi cittadini extracomunitari, rintracciati in città e in prossimità degli arenili, nell’ambito delle direttive impartite dal Questore finalizzate a intensificare l’attività di contrasto all’immigrazione clandestina, obiettivo prioritario dell’Ufficio unitamente alla prevenzione e repressione dei reati, al soccorso pubblico ed alla lotta all’abusivismo commerciale.

HASHISH - Dei ventuno stranieri oggetto di verifica, sei di loro, di diverse nazionalità,  sono stati oggetto di provvedimenti di diversa natura, di carattere amministrativo o giudiziario. Un marocchino è stato trovato in possesso di quasi un grammo di hashish; al momento del controllo, effettuato nella mattina di lunedì, stava bivaccando insieme ad altri suoi connazionali nei pressi del cimitero di via Mazzini. Al termine dell'identificazione, conclusosi senza alcun rilievo (erano tutti in regola con le norme sul soggiorno), gli operatori si sono insospettiti per il forte odore, come se qualcuno avesse appena fumato dello stupefacente. L’intuizione ha trovato riscontro: a seguito di una perquisizione sul posto, dalla quale risultava che il trentenne, residente a Bologna, senza precedenti, aveva un involucro di circa un grammo di haschish nel pacchetto di sigarette. E’ partita una segnalazione alla prefettura che darà corso alla procedura di legge che potrebbe anche comportare conseguenze sul titolo di soggiorno e sulla patente di guida.

TRE ESPULSI - Tre afghani di 19, 21, e 22 anni, sono stati identificati lungo la via Cesenatico, che stavano percorrendo a piedi in direzione di Cesena. Nessuno di loro aveva al seguito  i documenti identificativi e nessuno ha saputo fornire le sue generalità per assoluta incapacità a comunicare in lingua italiana o europea. Sono stati accompagnati al Commissariato di Polizia per la procedura finalizzata all’identificazione, con il rilievo delle impronte digitali e l’accertamento sull’identità attraverso la banca dati del Ministero dell’Interno. Nessuno di loro era stato mai precedentemente controllato in Italia per cui, appalesatasi la loro condizione di permanenza illegale nel territorio nazionale, sono stati denunciati alla magistratura per la violazione all’art. 10-bis della legge Bossi/Fini, e nei loro confronti è iniziata la procedura amministrativa per l’espulsione.

VOLANTINI IN NERO - Infine, tre stranieri sono stati identificati mentre distribuivano volantini pubblicitari porta a porta; uno di loro, di nazionalità pakistana (J.A. di 25 anni), è risultato clandestino, per cui è stato accompagnato all’Ufficio immigrazione della Questura di Forlì, per poi essere espulso. Un altro, della stessa nazionalità, non aveva al seguito alcun documento comprovante la sua identità, e al termine della procedura di fotosegnalamento e identificazione, è stato rilasciato in regola con le norme sul soggiorno. E' stato però denunciato alla Procura della Repubblica per avere violato l’articolo di legge (art. 6/3^ della Bossi-Fini) che impone a tutti gli stranieri di consegnare, ad ogni controllo di Polizia, i documenti che comprovano la loro identità e la loro regolare permanenza in Italia. Sono in corso accertamenti sul titolare della ditta incaricata della distribuzione dei volantini (anche lui pakistano) in quanto passibile di denuncia per l’impiego di manodopera clandestina.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento