menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due anni di lavoro, attori volontari, location romagnole: il "cinema artigianale" piace ai cesenati

L'esperienza di Franco Ceredi, impiegato di banca cesenate con la passione della regia: il suo gruppo è tornato nelle sale cinematografiche della città con il film "Vedremo..."

Franco Ceredi fa il bis. Dopo il film "Il Dono" l'impiegato di banca cesenate, con la passione della regia, è tornato nelle sale cinematografiche della città con il film "Vedremo...". L'altra sera la prima all'Astra con una sala strapiena, tante risate e applausi finali. Il nuovo film prende spunto dalle vicende dei due protagonisti della pellicola precedente, un po' tonti e sprovveduti, ma ha cancellato ogni atmosfera thriller rimpiazzandola con quella della commedia più divertente. Già il titolo è un programma. "Mentre parlavamo durante l'ideazione del film con la collaboratrice e assistente alla regia Barbara Tassinari  non ci veniva il titolo del film - spiega il regista Franco Ceredi - e così con Barbara Tassinari, non si giungeva mai alla conclusione e si finiva sempre dicendo: vabbè vedremo... A un certo punto mi è venuta l'idea di dare proprio questo titolo al film. Poi questa parola è stata inserita tra le battute ricorrenti ed è diventata molto importante per la storia e fondamentale per il finale".
 
"E' un unico film della durata di 126 minuti (titoli compresi) con una sua storia ed un filo logico e girato in varie parti della Romagna tra cui Cesena (anche alla Casa Museo Renato Serra), San Mauro Mare, Castello di Ribano, una villa privata sopra Borello e San Mauro Pascoli. Ai due protagonisti, che vivono ormai una vita grigia e monotona - spiega Ceredi -  capita come a volte accade anche nella vita reale un colpo di fortuna inaspettato, e vengono convocati da un notaio che darà loro una grande notizia: riceveranno in eredità da un lontanissimo parente comune una villa di inestimabile valore con la clausola però di soggiornarvi almeno una settimana. In questa villa poi incontreranno i personaggi più particolari e vivranno le situazioni più incredibili ed assurde; è un film tutto da vedere e il finale ovviamente... a sorpresa". Uno degli obiettivi del film è anche riscoprire e far riscoprire la validità della coppia comica, struttura su cui si basa quasi tutto il cinema italiano e straniero e la cui efficacia è sempre attuale. 

Franco Ceredi, come ha scelto gli attori?

Gli attori sono amici conosciuti da tempo o che ho conosciuto in occasione di questo film a seguito dei provini che ho organizzato. 

Quanto è costato il film? 
Gli amici si sono prestati a questa avventura gratuitamente senza compenso (alcuni di loro svolgono questa attività in maniera professionale). Grazie a loro e agli enti ed aziende private che si sono mostrati estremamente disponibili nel concederci gratuitamente le location per le riprese sono riuscito a portare a termine in due anni circa questo impegnativo progetto. 

Com'è andato il precedente film "Il Dono"?
Ha avuto un grandissimo riscontro da parte del pubblico ed è piaciuto tantissimo, ci sono state chieste proiezioni un po' in tutta la Romagna (proiezioni sempre ad ingresso gratuito); è sulla spinta di questo successo che ho deciso di realizzare questo secondo film. 

Idee per il futuro?
Le idee non mancano mai ed anche per il futuro sono tantissime. Un'idea è quella di rispolverare il western in maniera particolare. Ovviamente se dobbiamo arrangiarci con le nostre forze il prodotto rimane amatoriale e alcune idee non si possono realizzare, se invece si trova qualcuno disposto ad investire e credere su di noi, si può sicuramente crescere dal punto di vista tecnico e qualitativo e si possono realizzare idee anche molto più complesse. Fra i progetti per il futuro che si stanno già concretizzando c'è anche il teatro. Ho costituito infatti una piccola compagnia teatrale e stiamo preparando una commedia che vedrà la luce nei prossimi mesi. 

Cosa si augura per questo film? 
Per "Vedremo..." mi auguro che abbia diverse proiezioni nel territorio. Noi siamo disponibili ad offrire la proiezioni in qualunque sala cinematografica ci voglia ospitare anche qualche emittente televisiva locale magari. Ovviamente essendo un film amatoriale non può entrare nei circuiti cinematografici tradizionali. 

Questo l'elenco degli attori in ordine di apparizione. Antonio Ragone, Samuele Bartolini, Franco Ceredi, Antonio D'Aries, Saffo Venturi, Nicoletta Neri, Sandro Nini, Valentina Ragone, Barbara Tassinari, Gianluca Conti, Elio Babino, Lorenzo Degli Angeli, Marco Savadori, Gabriele Gianessi, Francesco Parisi, Alessandro Pieri, Veronica Urban, Sabrina Guidi, Simona Ottaviani, Ildebrando Clemente, Antonio Cortese, Gian Paolo Amadori, Irene Piretti, Valentina Brocculi, Luca Mercuriali, Sergio Cavicchi, Francesca Tosi, Emanuele Ferraro, Giuseppe Valzania, Gionatan Parisi, Genny Cavallo, Monica Ricci, Enea Luigi Francesco Lucchi, Silvia Gori, Serena Migani, Victor Quadrelli, Alberto Biondini, Francesco Tartaglia, Carla Navacchia, Raffaella Martone, Ginetta Nucci, Silvia Campana, Terzo Lucchi, Giorgia Ricci, Maria Grazia Vivenzio, Roberta Campedelli, Leonardo Polverelli, Gabriele Polverelli, Dmytro Scherbatiuk, Vadym Moroz, Michael Fiorentino. Riprese di Francesco Magnani e Franco Ceredi, trucco Nicoletta Neri. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento