Ciclo & Vento dona 5mila euro al Bufalini: "Unica cosa che possiamo fare per sentirci utili"

“È un gesto che sentiamo di compiere al pari di un obbligo, poiché si tratta dell’unica cosa che oggi possiamo fare per sentirci utili, per essere vicini moralmente e presenti economicamente a medici e infermieri"

“Non possiamo sottrarci ai nostri doveri e alle nostre responsabilità – sono queste le parole del Presidente il Consorzio Ciclo & Vento Armando Casabianca – mai avremmo immaginato tali scenari, ma è proprio in questi momenti che si misura la forza di una Comunità. Era già tutto pronto, la grande festa per la venticinquesima edizione della nostra amatissima fiera del cicloturismo Cicloevento, il cinquantesimo della mitica gran fondo Nove Colli, l’attesissima tappa del giro d’Italia, ora però dobbiamo fermarci perché  è esattamente quanto ci viene chiesto: attendere. Per la nostra Cesenatico e per tutti noi i mesi di aprile e maggio sono da sempre strategici, vitali in ogni senso economico e relazionale – continua Casabianca -   purtroppo quanto sta avvenendo ferisce duramente i bilanci delle nostre aziende e ancor più in nostro morale, dobbiamo accettarlo, fare squadra e rispettare le regole”. 

Così Confesercenti Cesenate e Confartigianato Cesenate, le società costituenti il consorzio Ciclo & Vento, hanno deciso di donare cinquemila euro all’ospedale di Cesena M. Bufalini. “È un gesto che sentiamo di compiere al pari di un obbligo, poiché si tratta dell’unica cosa che oggi possiamo fare per sentirci utili, per essere vicini moralmente e presenti economicamente a medici e infermieri, e a tutto coloro che sono veramente in prima linea – continua Casabianca - la fiducia che riponiamo nei sanitari è incondizionata e sosteniamo le Amministrazioni politiche vicine a cittadini e imprese.  Se è vero che la Romagna è la madre del diverUntimento, della vacanza, e del cicloturismo, non abbiamo nessun timore, reinventeremo nuovi schemi e slitteremo temporalmente ogni cosa. È  evidente, ci attende un diverso e nuovo inizio  a partire dal quale insieme alle nostre istituzioni politiche andremo avanti, ma il momento di riprogrammare non è ancora questo, oggi dobbiamo attendere, rispettare le regole ed essere solidali.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • La loro passione diventa un'avventura dolcissima: due amiche aprono una biscotteria-pasticceria

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, "focolaio" nell'azienda di consegne, 12 lavoratori positivi al tampone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento