Chiusura di bilancio positiva per Techne

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Techne, agenzia di formazione di proprietà del Comune di Forlì (attraverso Livia Tellus Governance Spa) e del Comune di Cesena, ha chiuso il suo bilancio 2014 in attivo di euro 14.853,00 con un valore della produzione superiore ai 2 milioni e 700 mila euro, confermando la solidità del percorso intrapreso già dimostrata negli anni passati. Si conclude così il terzo esercizio del consiglio di amministrazione dell'ente che vede alla presidenza Simone Trevisani, Amministratore delegato della Soilmec e della Drillmec del Gruppo Trevi, affiancato dai consiglieri Franco Spazzoli e Raffaele Barbiero.

"Siamo orgogliosi dei risultati ottenuti in questo nostro terzo anno di mandato - sottolinea Simone Trevisani - Techne si conferma una struttura solida e con grandi potenzialità in termini organizzativi e di innovazione, che ci fa guardare alle nuove sfide della formazione con fiducia e ottimismo. Siamo inoltre soddisfatti - continua Trevisani - che anche i Comuni soci, in questo momento di adeguamento alla Legge di Stabilità 2015, e dunque di razionalizzazione delle società partecipate, abbiano deciso di riconfermare la stima in Techne, non solo mantenendo le rispettive quote societarie ma avviando anche un confronto per definire le migliori strategie di sviluppo per l'ente".

Nelle due sedi, una a Forlì e una a Cesena, si realizzano quotidianamente percorsi di formazione e accompagnamento al lavoro, rivolti a disoccupati e occupati, che vanno dalle nuove tecnologie all'estetica, al socio-sanitario, all'ambiente fino a corsi di aggiornamento per gli enti locali, percorsi in obbligo formativo e di inserimento lavorativo rivolti a soggetti svantaggiati.

Nel 2014 la partecipata ha visto il coinvolgimento di circa 1500 persone che hanno frequentato corsi di qualifica, di specializzazione, di aggiornamento, percorsi di alta formazione, che hanno usufruito di attività di consulenza e partecipato ad attività laboratoriali di inserimento lavorativo. E' inoltre proseguita con successo l'esperienza di coordinamento dell'Informagiovani di Cesena, giunta al suo terzo anno, con la sua visione innovativa che si propone di incentivare, in questo momento critico, la ricerca attiva del lavoro e l'imprenditorialità giovanile.

E' tuttavia nell'area dello svantaggio sociale che Techne connota maggiormente la sua specializzazione e spende le sue principali risorse in termini di investimento. Unica agenzia formativa pubblica della provincia ha una forte mission sociale che si traduce nell'attivazione di interventi formativi e di inserimento lavorativo rivolti a soggetti svantaggiati ed a persone in difficoltà nella ricerca del lavoro. "Crediamo fermamente che offrire un'opportunità di formazione e lavoro a giovani e persone svantaggiate anche in periodo di crisi -sottolinea Lia Benvenuti, direttore generale di Techne - sia un importante segnale per la società e per il territorio. Le nostre attività - continua la Benvenuti - vanno esattamente in questa direzione: preparare figure professionali competenti, offrendo loro l'opportunità di farsi conoscere per inserirsi stabilmente nelle imprese".

Torna su
CesenaToday è in caricamento