menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiedono un bicchier d'acqua: solo una scusa per entrare e rubare in casa dell'anziana

Ancora una truffa ai danni di anziani. D'altra parte quando la richiesta è quella di un bicchiere d'acqua, come è possibile negarla?

Ancora una truffa ai danni di anziani. D’altra parte quando la richiesta è quella di un bicchiere d’acqua, come è possibile negarla? Lo sanno le truffatrici e ci “giocano”. L’episodio si è consumato nella mattinata di venerdì nella frazione di Ruffio. Intorno alle 11 due signore descritte come ben vestite sono riuscite a farsi aprire da una signora anziana appunto con la scusa di avere sete. Sono quindi entrate in casa. La vittima in quel momento era sola e nello stretto lasso di tempo in cui le due sono state in casa sono riuscite a compiere la loro malefatta: mentre la distraevano sono stati rubati valori personali. 

Il consiglio rimane sempre lo stesso: quello di non far entrare in casa nessuno. Se anche si vuole accondiscendere alla richiesta perché “un bicchiere d’acqua non si nega a nessuno”, almeno è importante avere l’accortezza di lasciare comunque gli estranei fuori casa e di portare fuori quanto da loro richiesto. E’ uno dei consigli che vengono dati nell’ambito degli incontri con gli anziani per prevenire queste situazioni. Riporta la segnalazione la pagina fb di "Cesena Sicura"
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento