rotate-mobile
Cronaca

La chat sull'app per gli incontri tra gay nascondeva una trappola: "Ho rischiato di essere rapinato"

Dietro la chat sull'app di incontri si nascondeva una trappola. Questo secondo la vicenda sospetta che viene raccontata dal cesenate Marco

Dietro la chat sull'app di incontri si nascondeva in realtà una trappola. Questo secondo la vicenda sospetta che viene raccontata dal cesenate Marco che ritiene "di aver rischiato di essere sicuramente rapinato". Tutto parte dallo scambio di messaggi in chat attraverso Grindr, una app che favorisce gli incontri gay.

Racconta Marco: "Ho accettato di incontrare un ragazzo con cui stavo chiacchierando da un paio di giorni su Grindr. Eravamo d’accordo che sarebbe venuto a casa mia a Cesena attorno alle 21. A dire il vero ero un po’ sospettoso perché aveva accettato di mostrarsi solo tramite videochiamata e non mandando foto chiare e tantomeno un contatto tracciabile. Per questo motivo ho aspettato dal balcone il suo arrivo quando all’improvviso ho visto una Panda bianca sotto casa parcheggiarsi in fondo alla via". 

Qui la vicenda si fa sospetta, secondo il racconto di Marco: "Lui continuava a scrivermi dicendo di essere per strada quando, in realtà, era proprio nell’utilitaria bianca. A un certo punto vedo un ragazzo, lo stesso della videochiamata, scendere dal lato passeggero e dirigersi verso la porta del mio condominio. 'Sto qua, apri', mi ha subito scritto in un italiano stentato, quando nel frattempo la Panda guidata da un altro si spostava verso il palazzo in posizione comoda per andare via velocemente. Fortunatamente ho subito capito cosa poteva succedermi. Gli ho chiesto perché non fosse da solo: in principio lui, sempre tramite l’app, ha negato di essere in compagnia per poi abbozzare dicendo che in realtà era con altri due amici che volevano divertirsi con me. Sentitosi scoperto, è risalito subito in auto e sono scappati a forte velocità".

Marco segnala questa vicenda sospetta "per fare in modo che altri possano stare attenti visto che potrebbero essere derubati o rapinati"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La chat sull'app per gli incontri tra gay nascondeva una trappola: "Ho rischiato di essere rapinato"

CesenaToday è in caricamento