Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca Cesenatico

Cesenatico, una rivoluzione per 5mila abitanti: grande partecipazione alle assemblee per il porta a porta

Grande la partecipazione ai primi due incontri di Bagnarola e Villalta

Sono cominciate le assemblee con i cittadini di Cesenatico per la presentazione del sistema di raccolta dei rifiuti porta a porta per migliorare il decoro cittadino, la quantità e qualità della raccolta differenziata e promuovere una gestione responsabile dei rifiuti da parte di tutti i cittadini. Grande la partecipazione ai primi due incontri di Bagnarola e Villalta; martedì 3 agosto si proseguirà con Sala, il 2 settembre toccherà a Villamarina e il 7 settembre ci sarà invece un incontro online. 

"Attualmente nel territorio comunale di Cesenatico la percentuale di raccolta è del 50,2% mentre l’obiettivo da raggiungere è il 70%, come previsto dal Piano Regionale dei Rifiuti - afferma il sindaco Matteo Gozzoli -. Queste assemblee, organizzate insieme ad Hera, sono un momento utile di confronto, spiegazione e dialogo per informare la cittadinanza riguardo al cambio che avverrà a partire da novembre". 

"Gli incontri di Bagnarola e Villalta sono stati molto partecipati e di questo sono felice: è bello ritrovarsi in presenza dopo tanti mesi “a distanza” e potersi confrontare su un tema così importante e sentito - chiosa l'assessore Valentina Montalti -. Spero che la cittadinanza risponda presente anche alle prossime assemblee che abbiamo in programma".

Il sistema di raccolta domiciliare misto e integrale

Dopo la riorganizzazione, avvenuta nel 2017, nel quartiere Madonnina- S.Teresa e parte di Cannucceto, prosegue infatti il rinnovo del sistema di raccolta dei rifiuti a Cesenatico che prevede l’estensione del porta a porta fino a completamento del territorio a monte della ferrovia, mentre la parte turistica verrà riorganizzata entro la metà del 2022. Nelle zone residenziali delle frazioni attraversate da via Cesenatico (Bagnarola, Villalta, Borella, via Campone fino alla frazione di Sala), a Villamarina (zona a monte della ferrovia) e lungo la Statale Adriatica fino a Piazzale della Rocca, la raccolta stradale dei rifiuti urbani sarà trasformata in porta a porta ‘misto’, che prevede la raccolta a domicilio di indifferenziato e organico, mentre per tutte le altre tipologie (carta/cartone, vetro, plastica/lattine e verde/potature) rimarranno i cassonetti stradali per la raccolta differenziata. 

Nelle zone extraurbane e artigianali - che comprendono tutte le vie del forese; le aree produttive di via Balitrona a Bagnarola, via San Pellegrino a Villalta e via Castellaccia a Sala; le vie Fossa, Masini e del Lavoro a Villamarina e la Statale Adriatica fino a Zadina - è previsto un sistema di raccolta domiciliare ‘integrale’, in giorni e orari prestabiliti, che interesserà tutte le tipologie di rifiuti: organico (scarti di cucina), carta/cartone, plastica/lattine, vetro e indifferenziato. 

Il nuovo servizio partirà dal 1 novembre e saranno coinvolte circa 5.000 utenze  fra domestiche e non domestiche, alle quali dal 13 settembre il personale incaricato da Hera consegnerà tutto il materiale (composto da contenitori e calendari informativi) per l’avvio del porta a porta. 

I prossimi appuntamenti si terranno  martedì 3 agosto alle ore 21 a Sala presso Piazzale della Chiesa, via Canale Bonificazione n.572; giovedì 2 settembre alle ore 21 a Villamarina presso Piazzale Scuola, Via Litorale Marina n.170; mentre quello di martedì 7 settembre alle 20.30 sarà in modalità on line. All’incontro on line ci si potrà collegare da casa, attraverso il proprio computer tablet o cellulare, andando sul sito www.gruppohera.it/direttacesenatico dove saranno pubblicate le informazioni per accedere al meeting.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesenatico, una rivoluzione per 5mila abitanti: grande partecipazione alle assemblee per il porta a porta

CesenaToday è in caricamento